Napoli, Kvaratskhelia: “Il Maradona è stupendo. Spalletti vuole che io giochi di più con la squadra”

4 gol e 1 assist nelle prime 7 presenze in Serie A: Khvicha Kvaratskhelia si è preso il Napoli in pochissimo tempo. Il talento georgiano, arrivato in Italia in estate, si è raccontato in un’intervista concessa Geo Team, Setanta Sports. Di seguito, le sue parole.

Il classe 2000 ha iniziato parlando dell’ambientamento in Serie A: “La Serie A è uno dei migliori campionati dl mondo. Mi sto adattando davvero bene. I giocatori mi hanno accolto benissimo. C’è un’atmosfera fantastica all’interno del gruppo”. Poi sull’accoglienza ricevuta dai compagni:  “Il primo giorno è stato un po’ complicato, ma i ragazzi mi hanno accolto calorosamente così come lo staff tecnico e tutti coloro che lavorano nella squadra. Qui impari da tutti, sia dentro che fuori dal campo. Lo stadio è stupendo, con i meravigliosi tifosi che lo rendono ancora più bello. Per novanta minuti cantano e non si fermano”.

Kvaratskhelia ha poi proseguito soffermandosi sul rapporto con Spalletti: “Mi ha detto che ho un buon dribbling e che sono bravo nell’uno contro uno, ma devo giocare di più per la squadra, perché ci sono giocatori forti ed è giusto che io mi metta al servizio della squadra. Mi ha invitato anche ad aiutare di più la squadra in difesa e io cerco di fare ciò che mi chiede”. Sul rapporto con i compagni: Il primo ad accogliermi è stato Mario Rui e lo ringrazio. Non tutti parlavano inglese e lui mi ha spiegato tutto: come fare in allenamento e al di fuori dell’allenamento”.

Il classe 2000 ha infine parlato dei suoi progressi nell’apprendimento della lingua italiana“Sto studiando. Ho un ottimo insegnante georgiano che mi insegna l’italiano. Anche se ho pochissimo tempo cerco sempre di trovare del tempo libero per impararlo”.

GianlucaDiMarzio.com

Commenti