Vincenzo D’Ippolito: “Quando Cavani andò al Napoli una cosa lo fece consacrare…”

A Radio CRC nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Vincenzo D’Ippolito, procuratore sportivo
“Portai Gargano al Napoli e Cavani al Palermo. Si pensava di mettere Cavani sulle fasce, ma il Napoli lo consacrò punta. Olivera? È un ottimo terzino sinistro che ha fatto bene in Spagna. Anguissa è un giocatore formidabile. Il Napoli ha fatto un mercato da dieci e lode, lo scouting è molto valido perché hanno preso giocatori sconosciuti che si stanno rivelando molto forti. Negli ultimi anni il Napoli sta facendo cose molto buone a livello di mercato sia a vendere che a comprare. Squadre avvantaggiate dai Mondiali? Le squadre che adesso stanno andando bene possono solo migliorare. Non voglio dirlo, ma il Napoli quest’anno sembra attrezzato per tutto. Kvaratskhelia mi ha stupito perché dalla prima giornata ha fatto vedere le proprie potenzialità. Avevo tanti ragazzi dell’Empoli quando Spalletti esordì come allenatore e si vedeva già di che pasta fosse fatto. Se vedo Pazienza come allenatore? Lui può avere grandi chance, può fare l’allenatore anche perché ha avuto tanti allenatori molto bravi ed avrà sicuramente capito i segreti”.

Commenti