Il Benevento si fa raggiungere nel finale da un gol di Zaro: 1-1 contro il Sudtirol

Allo stadio “Druso” un Benevento con diverse assenze fa visita al Sudtirol di mister Bisoli. Strega con una difesa da reinventare a causa delle assenze di Glik, Veseli ed El Kaouakibi, alle quali bisogna aggiungere anche quelle quelle di Forte, Kubica, Viviani. Pertanto, scelte obbligate per Fabio Cannavaro che schiera Paleari in porta, Leverbe, Capellini, Pastina in difesa. A centrocampo Improta, Karic, Acampora, Letizia. In attacco, a supporto di Simy, agiranno Ciano e Tello. Dal punto di vista dei forfait anche in casa Sudtirol non si ride: Bisoli deve fare a meno di Siega, Sprocati, Rover, Voltan e Marconi. Ecco l’ undici di partenza: Poluzzi in porta, linea difensiva formata da De Col, Zaro, Masiello, Berra. A centrocampo Crociata, Tait, Nicolussi, D’Orazio. In attacco Mazzocchi e Odogwu.

Arbitra il signor Meraviglia della sezione di Pistoia

La gara 

Si fa vedere sugli sviluppi di un angolo il Sudtirol: al 5′ è Zaro che va a colpire di testa e il pallone sorvola di poco la traversa. Parapiglia a centrocampo: al 14′ l’ arbitro estrae il cartellino giallo per Tait e Karic. Gara che stenta decollare. Pericoloso il Benevento al 35′: Improta serve Simy che prova la deviazione sull’uscita del portiere, ma il pallone esce di un soffio. La sblocca Pastina al 39′: punizione dalla trequarti di Ciano e il giovane difensore del Benevento si fa trovare pronto per la deviazione vincente, regalando il prezioso vantaggio alla sua squadra. Per lui si tratta della prima rete in serie B. L’ arbitro concede un minuto di recupero nel quale il Sudtirol prova a insidiare Paleari con un colpo di testa di Mazzocchi, ma il portiere sannita blocca il pallone con sicurezza.

Nella ripresa il Sudtirol manda in campo Carretta e Casiraghi che rilevano Crociata e D’Orazio. Il Benevento, invece, richiama Acampora in panchina per dare spazio a Schiattarella. Ci prova la Strega al 48’: sugli sviluppi di un corner, battuto da Schiattarella, la conclusione dal limite di Letizia termina fuori. Cannavaro manda in campo anche Farias al posto di Simy al 52’. Paleari è costretto a smanacciare in angolo un colpo di testa di Berra che, al 55’, va a girare in porta la traiettoria velenosa di una punizione calciata da Nicolussi.  Giallo al 60’ per Schiattarella che commette fallo su Odogwu. Per non correre rischi Paleari mette in corner un tiro-cross di Carretta al 64’. Sul corner, splendido intervento del pipelet sannita, bravissimo a negare la gioia della rete a Zaro che colpisce il pallone di testa.

Altri due cambi per la Strega: al 67’ entrano Masciangelo e Koutsoupias che prendono il posto di Letizia e Karic. Rimedia il giallo Masciangelo per un intervento falloso su De Col al 68’. Ammonito Pastina al 70’ per fallo su Carretta. Padroni di casa che al 71’ mandano in campo Pompetti al posto di Tait. Prova ad accelerare il Sudtirol alla ricerca del pareggio. Mazzocchi colpisce di testa in precario equilibrio all’80’: pallone fuori. Giallo per Pompetti all’83’ che commette fallo su Farias. Pareggio del Sudtirol che arriva con Zaro all’84: la sua conclusione, su assist di Casiraghi, non lascia scampo a Paleari. Fallo di Tello su Odogwu e giallo all’86’.

Cambio per il Benevento: all’ 87’ entra La Gumina ed esce Ciano. Potrebbe passare in vantaggio il Sudtirol all’89’: azione personale di Odogwu che entra in area e mette al centro per Pompetti che non ci arriva per pochissimo. L’arbitro concede quattro minuti di recupero. Al 93′ i padroni di casa mandano in campo Davì per Mazzocchi, ma il match termina con un pareggio che lascia un po’ di amaro al Benevento che, fino alla fine, aveva sperato di portare a casa tre punti preziosissimi.

 

Commenti
avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo già diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.