Fabio Cannavaro su Benevento-Pisa: “Dobbiamo ridurre le amnsie che abbiamo in partita”

Ecco cosa ha affermato Fabio Cannavaro nel corso della conferenza stampa che precede la sfida contro il Pisa:

“I ritiri sono momenti duri per i giocatori, soprattutto i primi tre o quattro giorni. Abbiamo cercato di capire e analizzare il momento.

Simy ha accusato lo stesso dolore che aveva prima della gara con il Como e non è tra i convocati. 

Abbiamo tanti assenti ma ho a disposizione  calciatori intelligenti. Il momento è duro ma dobbiamo essere bravi a cambiare questa situazione. I ragazzi, domani daranno tutto, sapendo che il minimo errore ci costa caro.

Troviamo un Pisa che ha caratteristiche e calciatori che possono metterti in difficoltà. Dobbiamo ridurre le amnesie che abbiamo in partita. Fare le cose semplici, soprattutto in questi momenti difficili, è la cosa migliore. Bisogna eliminare i piccoli errori. E’ chiaro che a me piace giocare con i tre calciatori in avanti. Per me è fondamentale, ma dobbiamo capire il momento attuale che stiamo attraversando.

Leverbe, se gioca prima o dopo, dipende dalla gestione che devo fare. A lui ho detto che preferisco aver un giocatore meno bravo ma concentrato.

Le dimissioni non erano un gesto finalizzato a voler andare via. Altri le hanno lette in modo sbagliato. Ho messo il mio mandato a disposizione di Foggia, che è un mio amico.  È stato solo un gesto dovuto alla mia amicizia col direttore. Questo è il motivo.  Anche se dall’ Italia sono mancato per un po’, le mie antenne sono sempre state dritte. Credo che la squadra abbia recepito bene il messaggio.

La nostra è una squadra che può adottare la difesa a quattro. Lo ha fatto anche  altre volte. I tifosi sono sempre stati vicini. Mi aspetto un ambiente caldo.

Non ho mai avuto la sensazione di prendere gol in qualsiasi momento.

Farias chiedo di più perché è stato messo un po’ da parte nell’ ultimo anno. Ha caratteristiche importanti. Sto cercando di fargli capire alcune situazioni. Il messaggio gli è arrivato. I dodici calciatori che ho attualmente sono affidabili. Penso di avere una rosa forte e dobbiamo stringere i denti per le prossime tre partite.  Sapevo che avrei incontrato delle difficoltà, ma sono fiducioso. Con la squadra al completo so di giocarmela con tutti. Spero di arrivare ad avere ad avere i giocatori a disposizione per la mini sosta e programmare il lavoro in modo diverso”.

Commenti
avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo già diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.