Benevento – Pisa: pareggio a reti bianche al Vigorito. Strega con poca luce

Il Benevento affronta il Pisa allo stadio “Ciro Vigorito” con una formazione ricca di assenze. Oltre a  El Kaouakibi, Glik, Veseli, Acampora, Kubica, Tello, Viviani e Vokic, la Strega deve fare a meno anche di Ciano e Simy. Scelte obbligate per mister Cannavaro, che schiera Paleari in porta, l’ex Leverbe,  Capellini e Pastina a formare il reparto difensivo. A centrocampo Letizia, Karic, Schiattarella, Foulon. In attacco Improta e Farias a sostegno di La Gumina.

Pisa senza Caracciolo e con gli ex Ionita e Barba in panchina. Mister D’ Angelo schiera Livieri tra i pali. Calabresi, Rus, Hermannsson, Beruatto in difesa. Tourè, Nagy, Marin a centrocampo. In avanti Morutan, Gliozzi, Sibilli.

Gara valida per l’undicesima gara del campionato di serie B. Arbitra il signor Pezzuto di Lecce.

La gara

Partita che stenta a decollare. A provarci è il Pisa  con un colpo di testa di Rus all’ 8′, pallone che sfiora la traversa. Al 16′ un cross di Improta subisce una leggera deviazione e costringe il portiere ospite ad un intervento affannoso in corner.  Farias, al 19′, serve La Gumina che colpisce di testa ma il pallone sorvola la traversa. Giallo per Sibilli al 22′, reo di aver commesso fallo su Letizia. Al 25′, su cross di Letizia, è Foulon che prova la deviazione da posizione defilata, ma Livieri riesce a bloccare il pallone con qualche affanno. Il Pisa risponde al 28′ con una conclusione di Touré, su servizio di Nagy, costringendo Paleari alla deviazione.

Giallo a Marin per fallo su Letizia al 29′. Al 31′ stessa sorte per Foulon del Benevento, il quale commette  fallo su Nagy. Gara che inizia a farsi dura: al 34′ l’ arbitro Pezzuto estrae un giallo ai danni di Calabresi per un intervento su Karic. Festival degli ammoniti che continua: nuovo cartellino sventolato a Improta al 44′ per un duro intervento su Beruatto. La prima frazione termina dopo un minuto di recupero. Risultato fermo sullo 0-0 con un Benevento che dovrebbe essere più risoluto nelle poche occasioni che riesce ad avere.

Leverbe ammonito a inizio ripresa per fallo su Beruatto. Si rende pericoloso il Pisa tra il 48′ e 49′,  prima con Morutan e poi con una clamorosa traversa, frutto di una conclusione da fuori  area di Beruatto. Al 57′ il Pisa fa entrare Ionita e Tramoni per Marin e Sibilli. Al 64′ entra anche Torregrossa al posto di Gliozzi. Al 68′ nel Benevento entrano Forte e Koutsoupias al posto di La Gumina e Improta.  Ancora un cambio nella Strega che, al 73′, sostituisce Foulon con Masciangelo.  Anche il Pisa mette dentro  Esteves e Masucci al posto di Calabresi e Morutan al 74′. L’ arbitro concede quattro minuti di recupero. Il match termina a reti bianche. Gara con poca luce per la Strega. Un pareggio che sa di brodino ma è pur sempre un punticino.

Commenti
avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo già diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.