LE PAGELLE DEGLI AZZURRI – Osimhen combattente, Lozano decisivo

Meret 6 – Deve attendere gli ultimi cinque minuti di gara per iscriversi al match, con una buona risposta su destro di Bajrami.

Di Lorenzo 6.5 – Spinta costante sulla destra, sta diventando uno dei punti di riferimento anche per la costruzione delle azioni d’attacco.

Ostigard 6 – Pulito, preciso, cattivo quando necessario.

Kim 6.5 – Una sicurezza per il reparto difensivo, gli attaccanti dell’Empoli non lo impensieriscono minimamente.

Mario Rui 6 – Più impreciso del solito stasera, cresce in spinta e qualità nell’ultimo quarto di gara.

Anguissa 6.5 – Il più dinamico del centrocampo, lotta e si spinge in avanti con egual efficacia.

Lobotka 6.5 – Gioca un po’ nascosto per buona parte della gara, poi quando aumentano i ritmi della squadra inizia anche lui a girare a pieni motori, prendendo le redini del centrocampo.
(Demme s.v.)

Nombele 6 – Dialoga bene con i compagni e cerca pure qualche iniziative offensiva volta a sovvertire gli equilibri, ma lo fa, forse, senza la velocità adatta a scardinare la retroguardia dell’Empoli.
(Zielinski 6.5 – Offre maggior supporto offensivo e trova la rete del definitivo 2-0.)

Politano 6 – Risulta sicuramente tra i più attivi dei suoi, finché è in campo, ma gli manca il guizzo decisivo a trasformare le sue iniziative in qualcosa di concreto.
(Lozano 7.5 – Il suo ingresso cambia il volto della squadra. Sulla destra va via quasi sistematicamente al suo diretto avversario, scardinando continuamente l’attenta difesa di Zanetti. Assist e gol su rigore per lui, anche se dal dischetto si deve ancora lavorare.)

Osimhen 6.5 – Lotta su ogni pallone e con la sola sua fisicità mette in crisi la difesa dell’Empoli. Si procura con determinazione il rigore che sblocca il match.
(Simeone s.v.)

Raspadori 5.5 – Fuori dal match, non riesce ad incidere nel ruolo di esterno sinistro, anche se riesce comunque a farsi notare un paio di volte dalle parti di Vicario.
(Elmas 6 – Ingresso non decisivo quanto quelli di Zielinski e Lozano, ma dà comunque l’impressione di essere più a suo agio sulla sinistra rispetto a Raspadori.)

Commenti