Spal-Benevento 1-2: gli Stregoni la ribaltano con cuore e grinta ed espugnano il “Mazza”

Al “Mazza” è sfida tra due ex campioni del mondo come Fabio Cannavaro e Daniele De Rossi. Oggi, in una gara molto sentita, i due compagni di nazionale saranno avversari per 90 minuti. Spal e Benevento cercheranno  tre punti per vivere la mini sosta con un morale diverso, in attesa, poi, di recuperare elementi importanti per il prosieguo del campionato.

Gli estensi recuperano Tripaldelli e Murgia e schierano in attacco l’ex Moncini. Questo l’undici iniziale: Alfonso tra i pali. Peda, Meccariello e Dalle Mura in difesa. A centrocampo Dickmann, Murgia, Esposito, Celia. In attacco Maistro alle spalle della coppia La Mantia e Moncini.

Nel Benevento è ancora lunga la lista degli indisponibili: Acampora, Ciano, El Kaouakibi, Kubica, Simy, Tello, Viviani e Vokic saranno disponibili dopo la sosta, ma nel frattempo si rivede Glik. Strega che si affida alla fantasia di Farias fin dal primo minuto. Ecco la formazione di mister Cannavaro:  Paleari in porta e Leverbe, Glik e Capellini in difesa. Mediana con Letizia, Karic, Schiattarella, Foulon. In attacco Improta e Farias alle spalle di La Gumina.

Dirige il match il signor Meraviglia di Pistoia

La gara

Passa in vantaggio la Spal con un calcio di punizione battuto da Esposito. Al 10′ l’arbitro concede una punizione per fallo di Letizia su Moncini e il calciatore estense disegna una parabola imprendibile per Paleari. Giallo per Dickmann che interviene in ritardo su Foulon al 12’. Prova a reagire il Benevento con una conclusione di Schiattarella che Alfonso devia. Annullato un gol per fuorigioco alla Spal: al 22’ bella la combinazione tra Murgia e La Mantia, ma la posizione della punta estense è irregolare. Spal in avanti con una conclusione dai 25 metri di Maistro che Paleari blocca. Estensi vicinissimi al raddoppio: al 30’ Moncini salta Leverbe e cerca una conclusione sulla quale non arriva per pochissimo La Mantia.

Il Benevento reagisce con una conclusione di Karic al 31’ che il portiere Alfonso respinge. Negli ospiti viene ammonito Murgia al 32′ per fallo su Farias a limite dell’area. Sulla punizione calciata da Farias è Capellini che approfitta della deviazione del portiere e sigla il pareggio. L’arbitro, però, richiamato dal Var, annulla la rete per una irregolarità su Murgia. Sfortunato Leverbe sugli sviluppi di un corner: al 37’ sfiora il gol con un colpo di testa. Giallo per La Mantia al 44’ , il quale commette fallo su Foulon. Le squadre vanno al riposo dopo un minuto di recupero.

Nella ripresa la Spal manda in campo Valzania al posto di La Mantia. Al 50’ cincischiano Valzania e Moncini al momento di tirare in porta, sprecando una importante occasione da rete. Calcia al volo Improta al 55’ma la sfera termina sul fondo. Altra grande occasione per la Strega al 57’: angolo di Letizia e la conclusione di Leverbe  costringe ad un grande intervento il portiere Alfonso. Altri cambi nella Spal: al 58’ entrano Tripaldelli e Rabbi al posto di Celia e Maistro. Espulso Peda al 62’ per un fallo su Foulon. Cambio nel Benevento: al 64’ entra Forte al posto di Leverbe. Anche De Rossi manda in campo Almici al posto di Moncini al 65’.

Ammonito Schiattarella al 68’ per proteste. Stessa sorte tocca a Glik che trattiene Rabbi al 69’. Percussione di Letizia ma il suo cross non viene sfruttato da Farias al 72’. Altra occasione per il Benevento. Al 73’ Cannavaro manda in campo Masciangelo al posto di Foulon. Pari meritato del Benevento al 74’: disimpegno difensivo errato di Tripaldelli e Capellini mette in rete di tacco. Vantaggio della Strega al 77’ con La Gumina: assist di Farias e Antonino fa secco il portiere con un fendente imprendibile. I padroni di casa sostituiscono Dickmann con Tunjov all’81. Il Benevento manda in campo Koutsoupias al posto di Farias all’84’. All’ 88′ è subito giallo per il neo entrato che spintona Esposito.

All’ 89′ Almici non approfitta di una uscita a vuoto di Paleari su punizione di Esposito. Punizione di Tunjov al 90′ e il pallone si spegne a lato di un nulla. L’arbitro concede cinque minuti di recupero. Atterrato La Gumina al 92′ da Dalle Mura. Il Var conferma il fuorigioco dell’attaccante della Strega. Vittoria meritatissima per il Benevento, che avrà modo di affrontare la mini sosta con serenità, in attesa di recuperare elementi importanti che ancora sono fermi ai box.

Commenti
avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo già diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.