“Punto Nuovo Sport Show” con Alessandro Montano, Giovanni Annunziata e Pietro De Conciliis

Comune di Napoli, il cons. Simeone: “Speriamo che a Salerno non ci siano episodi di inciviltà. Dare un DASPO ad un sedicenne per un pallone non restituito è una follia. Piove in tribuna stampa, necessari interventi: i soldi ci sono”

In diretta a Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è intervenuto Nino Simeone, consigliere presso il Comune di Napoli: “Spero che a Salerno non ci siano scene di inciviltà come lo scorso anno, speriamo sia solo un bel pomeriggio di sport. Tra campani non dobbiamo screditarci, dobbiamo restare uniti. Se qualcuno andrà allo stadio tra i tifosi del Napoli, nonostante il divieto, è giusto che riceva sanzioni pesanti. Speriamo che anche i tifosi di casa si comportino bene, ma di questo ho la certezza. A Salerno c’è tanta brava gente, non generalizziamo per colpo di qualche frangia estrema. Il DASPO al 16enne in Napoli-Cremonese? Mancano le parole… Si prendono delle decisioni che lasciano a bocca aperta. Un DASPO è un provvedimento esemplare, esagerato per un ragazzino che voleva semplicemente portarsi un pallone a casa. Io sono colpevole come quel ragazzino, quando ero più piccolo si faceva a gara per portare un trofeo come questo a casa… Un DASPO del genere dopo quello che combinano negli stadi, è davvero incredibile. Gli steward facessero il loro lavoro, anziché segnalare un sedicenne per una punizione così grave. Sembra di essere su ‘Scherzi a parte’! È tutto un no-sense, non ho altre parole. È una follia. Interventi al Maradona? C’è bisogno di farli il prima possibile. La pioggia in tribuna stampa è segnale che ci sono problemi strutturali da dover riparare, un po’ di soldi ora ci sono e bisogna solo spenderli. Una menzione particolare va fatta all’impianto del Maradona, anche del suo esterno. Siamo ostaggi dei parcheggiatori abusivi o dei parcheggi in sosta vietata”.


Padovan: “All’Arechi non sarà una trappola per il Napoli, vi spiego perché. Osimhen incedibile, non andrà via in estate. Milan in crisi, la Juve benché vada pareggerà contro l’Atalanta”

In diretta a Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è intervenuto Giancarlo Padovan, giornalista: “La Salernitana non sarà una gara trappola per Spalletti, perché quella c’è già stata con la Cremonese e l’insegnamento è già arrivato. Ora il Napoli non avrà cali di tensione, poi la sconfitta è stata anche figlia del grosso turnover fatto da Spalletti. Gli azzurri erano in pieno controllo, ma la squadra non ha saputo ritrovare il filo del gioco. Sono sicuro, però, che il Napoli ritroverà facilmente sé stesso. La Salernitana? Viene da una settimana matta, dove si è visto che la società non ha le idee così chiare… Nicola ora è un allenatore dimezzato dinanzi alla propria squadra e la gara col Napoli sarà difficilissima per i suoi. Il Napoli arriverà carico per riscattare la mezza delusione di Coppa Italia. Solo gli azzurri possono inciampare da soli, i granata non hanno i mezzi per impensierirli. Quanto vale Osimhen? Nulla, è incedibile e fa bene Giuntoli a ricordarlo. Il Napoli può aprire un ciclo con lui e gli altri, anche 200 milioni sono pochi per privarsi di un cardine simile. Osimhen può ancora migliorare e anche la sua valutazione può crescere, quindi non sarei così sicuro che andrà via in estate. Milan in crollo? È una squadra in crisi, da quando ha preso i due gol con la Roma la squadra è diventata irriconoscibile. E’ stata eliminata dal Toro, ha pareggiato a Lecce in maniera fortuita e ha perso la Supercoppa. Tra quelle che inseguono il Napoli, è la squadra certamente più in crisi. La Juventus? Dopo Napoli mi aspetto una reazione già stasera in Coppa Italia, ma l’Atalanta sarà un avversario terribile nel weekend. Stanno bene, viene da un 8-2 clamoroso. Gasp ha tutti a disposizione e sarà difficilissimo. Ben che vada pareggia, altrimenti perderà di nuovo”.L’i
 

Cesarano: “L’Inter è la rivale che mi fa più paura. Sereno per la reazione del Napoli a Salerno. Su Kvaratskhelia e Simeone…”

In diretta a Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è intervenuto Rino Cesarano, giornalista: “Tra le rivali del Napoli, è l’Inter quella che mi fa più paura. Ha ripreso slancio con la vittoria della Supercoppa Italiana, poi ha un organico pieno zeppo di talento. La prudenza però è la virtù dei forti, quindi gli azzurri non devono perdere l’attenzione. Bianchi nel primo Scudetto impose grande rigore sia negli allenamenti che nel resto dell’ambiente. Si lasciò scappare un sorriso solo a vittoria acquisita. Poi gli incidenti come quelli avuti contro la Cremonese possono starci in una stagione. Gara trappola a Salerno? Non direi trappola, ma sicuramente insidiosa. La Salernitana ha una voglia di reagire elevata, poi anche la questione Nicola aggiunge pepe al Derby. Ognuno di loro cercherà di dimostrare che non hanno mai remato contro l’allenatore. Resto sereno però pensando allo spogliatoio pulito e compatto del Napoli, sapranno come riscattarsi all’Arechi. Kvara ancora out? Non so se sarà titolare contro la Salernitana, dipenderà molto dalle condizioni dei prossimi giorni. Dall’esterno è difficile, ma è un fatto abbastanza serio se ci sarà o meno. Staremo a vedere se Spalletti lo rischierà o meno, con lo spauracchio di uno stop più lungo. Contro la Salernitana spero solo che sia un pomeriggio di sport, senza spazio all’inciviltà e alle solite critiche di campanile… Simeone? C’è l’amaro in bocca del non essere più in Coppa Italia, ma è fine a sé stesso. Simeone e anche Raspadori torneranno ad avere spazio, vedrete. Ora tornerà anche la Champions League e poi ci sono le cinque sostituzioni, Spalletti sa come tenerli sulla corda”. 
 

Breda: “Nicola? Nel calcio vale tutto, ora può usare il suo ritorno come vantaggio per risvegliare i suoi in vista del Napoli”

In diretta a Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è intervenuto Roberto Breda, ex capitano e allenatore della Salernitana: “Nicola ha subìto un trattamento particolare, purtroppo nel calcio vale tutto. Nicola però aveva bisogno di una scossa e questo magari può avergli dato un po’ di pepe. Ora l’allenatore può utilizzare questa cosa a suo vantaggio per risvegliare i suoi. Il Napoli? Meglio per la Salernitana se gli azzurri avessero vinto con la Cremonese… Ora Spalletti pretenderà il massimo dai suoi dopo l’eliminazione, anche se i granata non hanno nulla da perdere. Si concentreranno sulla prestazione. Kvaratskhelia out? Da allenatore è difficile gestire casi del genere, non è mai il caso rischiare di forzare le condizioni di un giocatore. Potrebbe essere una seconda prova per chi gioca al posto del georgiano. Dove può fare l’impresa la Salernitana? In difesa, dovrà tenere botta e poi ripartire. Se riesci a portare a casa la prestazione è già un buon risultato”.
 

Scozzafava: “Gara trappolissima all’Arechi, io Kvara lo farei sempre giocare. Osimhen è l’asso nella manica di Spalletti”

In diretta a Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è intervenuta Monica Scozzafava del Corriere della Sera: “All’Arechi sarà una gara trappolissima per il Napoli… Nessuna gara è scontata, contro la Salernitana si alza l’indice di difficoltà. Non per i valori in campo, ma per come arrivano i granata a questo derby. Nicola non vorrà fare brutta figura e avrà tutta la voglia di mettere in difficoltà la capolista. La Salernitana è squadra tosta, quando è in giornata può giocarsela con chiunque. Kvara in campo con un solo allenamento? Io non farei mai a meno del georgiano, sono sicura che anche Spalletti farà lo stesso ragionamento. Osimhen? E’ il miglior attaccante in Italia, forse tra i migliori tre in Europa. E’ lui l’asso nella manica di Luciano Spalletti, senza alcun dubbio. Il nigeriano ha un potenziale infinito. Vincere a Salerno sarebbe importantissimo, anche per mettere pressione a Juventus e Milan che avranno due gare difficili con Atalanta e Lazio. Stare in alto è difficile, ma il Napoli ha dimostrato di saper respirare l’aria di alta quota”.

Commenti
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu