Sentenza Juve- John Elkann non si pronuncia sulla condanna inferta alla società

Come è noto a tutti, ieri la Juventus, in merito al falso in bilancio, è stata condannata a 15 punti di penalizzazione da scontare in questo torneo, il che, se venisse confermata la pena, porterebbe la squadra di Allegri a quota 22, un punteggio che non darebbe spazio ad un raggiungimento della zona Europa. Il presidente della Fiat, nonché primo azionista del club bianconero, John Elkann al pronunciamento della condanna, non ha battuto ciglio e non ha voluto esprimersi su tale pesante sentenza; a parlare è stato esclusivamente il neo presidente Ferreri che ha affermato che il club ricorrerà al Coni, dove davanti al Collegio di garanzia, si difenderà con determinazione e rigore, mantenendo la calma, senza nessuna sorta di arroganza. Ricordiamo che questo organo  sportivo non può aumentare o diminuire i punti di penalizzazione inflitti dalla Procura Federale alla società della famiglia Agnelli, bensì può soltanto confermare, oppure annullare, del tutto, la condanna.

Commenti