Inter, la società cambia pelle. Thohir blinda Kovacic

MILANO – Manca meno di una settimana all’arrivo di Erick Thohir e in società continuano i cambi e le ricollocazioni in attesa della ratifica presidenziale. Lo staff medico dell’era Moratti è scivolato via, così come il gruppo dei fisioterapisti. Zanetti è vicepresidente in attesa di conoscere le sue competenze, Cordoba, invece, è prossimo all’addio al ruolo di team manager per diventare il nuovo supervisore del settore giovanile. Al posto del colombiano ci saranno Santoro, uomo di Mazzarri e un uomo della società. Per l’area marketing è stata ingaggiata Claire Lewis, ex Apple, manca solo l’uomo che sovrintenderà l’area comunicazione e che si occuperà dei media a livello globale. I pretendenti sono diversi, ma la scelta definitiva non è ancora stata presa.
 
Mentre in sede i dirigenti mettono a punto le modifiche all’organigramma indicate dal presidente dell’Inter, il direttore sportivo Piero Ausilio lavora sul mercato secondo le indicazioni del nuovo proprietario del club. Che chiede più attenzione ai giovani, spese contenute e una squadra con un’età media di 26-27 anni. Da queste regole, vanno esclusi gli acquisti come Vidic. Giocatori che servono sì per il campo, ma forse, più per conquistare il mercato asiatico, come ammesso dallo stesso Thohir qualche settimana fa.

“Troppo spesso in passato l’Inter ha lasciato andare giovani di talento. E’ una cosa che dobbiamo limitare. Da ora in avanti dobbiamo proteggere i nostri talenti che potenzialmente possono diventare dei grandi giocatori”, ha sottolineato Thohir ospite all’indonesiana Tv One e riportate da fcinter1908. Affermazioni traducibili facilmente: Kovacic è l’unico incedibile dell’Inter. Su di lui, infatti, – nonostante le sirene di Madrid – ha intenzione di puntare il tycoon, con o senza il benestare di Mazzarri. Il tecnico in settimana si vedrà con la società per dare il parere definitivo sugli arrivi di M’Vila e Mbia. Ma anche per parlare di Behrami e Biabiany. Nelle prossime ore non sono attese novità di mercato. Da lunedì, però, si ricomincia. Tutti insieme e remando nella stessa direzione. Quella di Thohir.

serie A

Inter
Protagonisti:
erick thohir
mateo kovacic
Fonte: Repubblica

Commenti