Amichevoli, Toni trascina il Verona. Il Palermo rimonta due reti al Brescia

ROMA – Doppietta di Luca Toni, e il Verona già convince. La squadra di Mandorlini, trascinata dall’ex bomber della Nazionale, a segno al 25′ e al 45′ su rigore, si è imposta 4-0 a Trento sui qatarioti dell’Al Khor. Nella ripresa a segno anche il neoacquisto Nenè e Rabusic. Prima del fischio d’inizio il Verona è sceso in campo con una speciale maglietta per solidarietà e sostegno nei confronti di Vangelis Moras, volato nei giorni scorsi in Australia per donare il midollo al fratello malato di leucemia: “#SaveMoras. Non esistono supereroi, ma solo uomini veri. #ForzaDimitris”.
Il club gialloblù ha spiegato che si tratta della “stessa t-shirt indossata da Dimitris e Evangelos durante il trapianto di midollo osseo, perchè i due fratelli non sono soli. Lottiamo tutti insieme per tornare a sorridere!”.

IL PALERMO RIMONTA DUE RETI AL BRESCIA – Più difficile la giornata del Palermo, che pareggia in rimonta contro il Brescia. Finisce 2-2 l’amichevole di Storo. Iachini si affida ad un 3-4-1-2 con Sorrentino fra i pali, mentre Munoz, Milanovic e Andelkovic compongono il terzetto difensivo. Morganella e Pisano presidiano le corsie esterne, Bolzoni e Barreto sono la coppia di centrocampo. Le punte, Dybala ed Hernandez, sono supportate da Vazquez. Iaconi risponde con un 4-4-2 con Corvia e Caracciolo in avanti. Partenza sprint per i rosanero: uno splendido scambio tra Hernandez e Dybala libera al tiro l’argentino ma le mani di Minelli salvano il risultato.

Al 14′ Brescia avanti: Corvia riceve un pallone ai venticinque metri e decide di tentare una difficilissima conclusione al volo, il tiro dell’attaccante dei lombardi sorprende Sorrentino e porta in vantaggio la squadra di Iaconi. Il Palermo prova a reagire manovrando con pazienza ma al 31′ Ntow si invola in contropiede e davanti a Sorrentino non perdona, 2-0 per il Brescia. Hernandez e Vazquez si fanno pericolosi nel finale di tempo mentre l’avvio di ripresa vede emergere Dybala: prima impegna Minelli, poi, al 6′, libera Pisano in area con uno splendido assist che l’esterno non spreca, riaprendo la gara. Le Rondinelle si rifanno vive con Razzitti ma Sorrentino devia in angolo. Sull’altro fronte gran destro dalla distanza di Belotti che termina di poco a lato, ci prova anche Quaison ma senza fortuna. Ma al 93′, su un angolo dalla sinistra, ecco l’incornata vincente di Belotti per il definitivo 2-2.
 

serie A

hellas verona
Palermo calcio
Protagonisti:
Fonte: Repubblica

Commenti