Athletic Bilbao-Napoli, prima assoluta: Hamsik porterà fiori al San Mames

Tra il Napoli e i gironi di Champions c’è forse l’ostacolo più duro da superare tra quelli incontrabili: l’Athletic Club di Bilbao (né Atletico né Bilbao, solo Athletic Club). Una squadra forte, organizzata e spinta da un ambiente magico, nuovo, ma trasferitosi pari pari dal San Mames al San Mames Barria, moderno impianto da 53mila posti. A La Catedral sarà una prima assoluta per il Napoli e il fatto di giocarci il ritorno di una sfida così importante mette un macigno ancora più pesante sul futuro di Benitez e soci. Innanzitutto, prima ancora di scontrarsi con l’impatto di una città, Bilbao, che vive e respira in biancorosso quando gioca l’Athletic, il Napoli dovrà portare dei fiori a San Mames. Davvero, proprio come se fossimo in una chiesa,anzi, proprio nella Catedral. Il motivo però è tutt’altro che religioso, e riguarda quella che per i bilbaini è una divinità sì, ma calcistica: Rafael Moreno Aranzadi, alias Pichichi. La prima volta che una squadra avversaria mette piede al San Mames, la tradizione impone una sosta davanti alla statua del giocatore che è diventato sinonimo e simbolo di capocannoniere nella Liga. E il capitano porta i fiori in segno di rispetto. Non sorprendentevi dunque se vedrete sbarcare Hamsik nell’Euskal Herria con un mazzo di fiori in mano.Questo però è solo un piccolo ma importante aspetto di una cultura unica e inimitabile nel mondo pallonaro. Un fatto da cui si può evincere la passione e l’orgoglio di questa big del calcio spagnolo, la prima dietro ai marziani e l’unica – assieme a Real Madrid e Barcellona – a non aver mai conosciuto la parola retrocessione in 116 anni di storia. Un risultato enorme senza l’appoggio economico delle colleghe e solo con giocatori nati (o cresciuti) nei Paesi Baschi. Anche per questo non provate a chiamare durante Athletic-Napoli qualche vecchio amico residente a Bilbao conosciuto chissà dove, non vi risponderebbe. Se giocano i Leones la città si tinge di biancorosso con le vie che sgorgano passione fino al cuore del tutto: il San Mames.

fonte – sportmediaset

Commenti

Questo articolo è stato letto 677 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!