motociclismo – Il napoletano Baldini campione europeo MiniGp 50

Davide Baldini, 11 anni, grande speranza napoletana del motociclismo italiano, già campione italiano della categoria minigp 50 non si ferma più, anzi raddoppia. Il piccolo D64 (questo il numero portafortuna sulla carena della moto), in sella a una Rmu del Pasini Racing Team, ha conquistato oggi il titolo europeo di categoria sul circuito di Cech in Repubblica Ceca. Davide, che già nelle prove aveva mostrato di che pasta fosse fatto, ha ribadito in gara il suo valore al cospetto della giovanissima età e, al termine di tre prove tiratissime in due giorni di gara, si è laureato campione continentale. Alla fine della prima giornata, il napoletano era primo a pari merito con lo spagnolo Holgado Daniel Miralles, altra speranza del motociclismo iberico, avendo vinto una prova a testa. Decisiva la gara di oggi che assegnava il punteggio doppio dove Davide, dopo una fase di studio, grazie a qualche modifica tecnica fatta nella notte, a metà gara ha superato lo spagnolo e lasciato la compagnia arrivando con 5 secondi di vantaggio e assicurandosi il titolo. Euforico a fine gara Davide: “È stata decisiva alla fine la messa a punto della moto per poter ovviare al mio peso inferiore rispetto agli avversari. Cambiare i rapporti di cambio per avere maggiore accelerazione alla fine è risultato decisivo”. Non sta nella pelle il papà Stefano, ex pilota così come suo papà: “ Non avevo dubbi sulle possibilità di Davide, sapevo che il lavoro alla fine avrebbe pagato. Il segreto è stato far salire il livello dell’autostima di Davide”. Terzo classificato l’ungherese Andrej Vostatek.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!