De Laurentiis incontrerà il principe del Qatar in vista della Supercoppa a Doha

Aurelio De Laurentiis interrompe il silenzio sul sito ufficiale. Una secca smentita alle ipotesi circolate nei giorni scorsi sulla vendita del club. Voci che avevano peraltro messo in allarme i tifosi, preoccupati per quello che avrebbe rappresentato la fine di un progetto vincente. «Non vendo il Napoli», questo in sintesi il contenuto del comunicato pubblicato sul sito ufficiale della società. Aurelio De Laurentiis, domenica scorsa, aveva rinunciato all’ultimo momento a guardare la gara tra Napoli e Chievo in tribuna al San Paolo, probabilmente fiutando il clima di contestazione nei suoi confronti. Oggi pomeriggio tornerà a Napoli e potrebbe anche decidere di tornare al San Paolo. Domani mattina invece dovrebbe partecipare alle celebrazioni per la festa di San Gennaro insieme con il cardinale Crescenzio Sepe. Il segnale inequivocabile di attaccamento alla città, nonostante il clima non proprio sereno degli ultimi giorni. Il suo Napoli è stato eliminato dalla Champions ed ha perso la seconda partita di campionato, la vittoria di stasera potrebbe riportare il buon umore e soprattutto riportare pace tra il patron e i suoi tifosi.
De Laurentiis, così come aveva annunciato, aveva in programma un viaggio negli Stati Uniti per impegni cinematografici, tour che è stato rinviato al 25 settembre prossimo. Ufficializzata anche la data, il 22 dicembre, in cui si giocherà la Supercoppa e soprattutto il luogo. La sfida tra Napoli e Juventus si giocherà a Doha. Quale occasione migliore, oggi pomeriggio, per incontrare il principe del Qatar, a Napoli già da qualche settimana, dopo aver trascorso il ferragosto all’hotel Excelsior sul lungomare. L’ emiro, che pare avere radici napoletane (una nonna) avrebbe rivelato di un incontro a breve con De Laurentiis in vista della supercoppa a Doha.

Corriere del Mezzogiorno

Commenti