Mollichelli: “Napoli,Benitez potrebbe avere un’ arma importante

ADOLFO MOLLICHELLI, giornalista, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi sul Calcio Napoli proposti da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, su Radio Punto Zero, con Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo in conduzione, per il consueto punto sugli azzurri. Ecco quanto ha affermato: “La situazione del Napoli lascia molto perplessi perché, nonostante qualche partenza importante, tutto sommato, la squadra titolare non ha subito grandi variazioni. Sinceramente avevo previsto dai sedici ai diciotto punti nelle prime sei gare ma tutto è saltato. Inoltre, questa squadra sembra aver smarrito anche la strada del gol. Vedo un po’ di tristezza in Higuain, forse si aspettava anche lui un mercato più importante. Comunque, non vedo giocatori appannati dal punto di vista fisico, ma sicuramente annebbiati nella mente. Su Udine sono laconico: non ho condiviso le scelte del tecnico. Ho sentito le dichiarazioni di Benitez, i numeri sicuramente sono importanti, così come non possiamo trascurare la mala sorte che sembra essersi accanita sugli azzurri, ma nel calcio i numeri che contano sono solo i punti in classifica, i gol fatti e quelli subiti. Nel calcio devi essere bravo a far scoprire l’avversario per colpirlo, ecco, quest’anno il Napoli non sembra capace di fare questo. Credo che le prossime tre, quattro partite possano essere decisive per il futuro di Benitez sulla panchina del Napoli. Benitez potrebbe avere un’arma importante: cambiare modulo, anzi, con i giocatori che ha a disposizione, potrebbe essere la chiave di volta della stagione”.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!