Bonfrisco: “Rocchi era poco sereno dopo la gara di Champions”

Ai microfoni di Tuttomercatoweb l’ex arbitro Angelo Bonfrisco commenta l’operato di Gianluca Rocchi nel big match Juventus-Roma: “Partiamo dal presupposto che l’evento è stato caricato più del dovuto. Quindi le difficoltà dell’incontro sono state amplificate. Per quel che riguarda Rocchi c’è da dire che aveva avuto una settimana difficile, visto quanto successo nella partita di Champions League . Questo è un aspetto che è stato sottovalutato, un errore considerata la partita delicata che doveva arbitrare. Possibile quindi che Rocchi non fosse sereno, anche se questo andrebbe chiesto al diretto interessato”.

Venendo nello specifico agli episodi

C’è stato un atteggiamento buonista iniziale, dove al primo episodio ci potevano essere gli estremi di un’ammonizione. Il momento topico è stato l’episodio dubbio su Marchisio che ha messo in difficoltà Rocchi. Credo che questo dubbio del rigore non assegnato lo abbia condizionato per tutta la partita. Il resto è stata una concatenazione di episodi non facili. La mia opinione è che Rocchi non fosse sereno, oltre che poco fortunato in un ambiente troppo difficile”.

A fine gara Francesco Totti è andato pesante sulla Juventus, accusata di favori arbitrali. Cosa rischia il capitano della Roma

Dichiarazioni pesanti. Bisognerebbe capire che ci sono episodi complicati dove anche noi facciamo fatica persino con la moviola. Ci vorrebbe maggior comprensione da parte dei giocatori, che invece hanno dato vita persino a una rissa. Le parole di Totti sono pesanti e le conseguenze non sono prevedibili. Dipenderà dal Giudice Sportivo, ma un segnale dovrà essere dato, altrimenti in futuro tutti saranno autorizzati a lasciarsi andare a certe dichiarazioni”.

fonte – TMW

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!