Napoli a lavoro a Castelvolturno: Michu e Insigne a segno in partitella

Anche ieri mattina allenamento intenso e mirato per i calciatori rimasti a disposizione di Benitez. Il tecnico ha ordinato una seduta tecnica e successivamente ha formato due squadre di otto elementi l’una ordinando una partitina, spesso interrotta per correggere dei movimenti. Uno a uno, il risultato finale. A bersaglio prima Michu, su assist di Callejon e poi Lorenzo Insigne, con una delle specialità della ditta, il tiro a giro con il destro. Al termine, i calciator si sono spostati in palestra per sottoporsi ad esercizi specifici di potenziamento. Come confermato dalle ultime prestazioni ci sono alcuni elementi che hanno già guadagnato una buona condizione di forma e devono solo mantenerla, quali Callejon, Insigne, Gargano e Maggio. Altri, invece, la devono acquistare. E’ il caso di Michu, David Lopez, De Guzman e Mesto, pedine che Benitez intende sfruttare sempre di più nel suo turn over; e altri ancora che per stazza fisica dovranno lavorare per recuperare l’esplosività, quali Koulibaly, Zapata e Britos, quest’ultimo reduce da un fastidio alle tonsille.

L’allenatore ha dispensato non pochi suggerimenti a David Lopez e Gargano, i due centrocampisti attualmente a disposizione del tecnico. Da loro vuole più velocità nello smistare la sfera ed anche tempismo nei cambi di gioco. Idem per Koulibaly, invitato a non perdere mai d’occhio la punta avversaria. Ai portieri si è dedicato come al solito Xavi Valero. In assenza di Rafael, sono stati messi sotto torchio Andujar e Colombo. L’unico a svolgere ancora lavoro differenziato è stato Jorginho. L’ex veronese, reduce da malanni muscolari, sta procedendo con molta cautela nel suo programma di recupero. Lo staff che lavora con Benitez ha stilato una tabella personalizzata per il centrocampista. Morale ovviamente alto nello spogliatoio dopo le tre vittorie di fila ottenute in dodici giorni, due di campionato ed una di Europa League. Altra seduta è prevista per stamattina. Il rompete le righe è previsto per venerdì dopo la seduta di allenamento allorché i calciatori potranno godere tre giorni di riposo e ritrovarsi a Castelvolturno martedì pomeriggio. Alcuni hanno già previsto una gita con le loro famiglie nei dintorni di Napoli e qualche altro, gli spagnoli in particolare, un salto dai loro familiari.

Corriere dello Sport

Commenti