ADL-Benitez, prove di rinnovo: possibile accordo fino al 2016

Un anno ancora insieme: uno e uno solo, senza il paracadute di una opzione e neppure di un impegno verbale, anche se Aurelio De Laurentiis è un monogamo convinto e preferirebbe dunque un legame più stabile, non a breve scadenza. Ma i matrimoni si fanno in due e pur di tenersi stretto Benitez, per cui stravede, il presidente si potrebbe accontentare alla fine di una soluzione a metà strada: rinnovo sì, ma solo fino al 2016, compromesso comunque soddisfacente per il progetto Napoli e appena un po’ meno impegnativo per esigenze e ambizioni del tecnico, che ha la famiglia lontana e una lista di corteggiatori illustri alle porte. Tra un anno e mezzo, tanto per gradire, dovrebbero liberarsi le panchine della Nazionale di Spagna e del Real Madrid: troppo dorate per impedire a Rafa di sognarle. Si capisce dunque il basso profilo scelto da De Laurentiis, che farebbe comunque un buon colpo tenendosi stretto l’allenatore fino al 2016: tre stagioni di fila, equivalenti a un mini ciclo, alla guida del Napoli.

Navigare a vista è per adesso una necessità, insomma: con la variabile in più dei prossimi risultati sul campo, che nel calcio non sono mai un dettaglio insignificante. Quel «riparliamone tra un po’» che sarebbe emerso dal vertice dell’altro ieri a Castel Volturno, è in effetti la fotografia di uno stallo soltanto apparente e destinato a durare non a lungo: al massimo fino alla Supercoppa in Qatar. Entro la fine di dicembre, infatti, i giochi dovranno essere fatti: in un modo o nell’altro. Ma si capirà probabilmente pure prima l’aria che tira, se la stagione azzurra prenderà la strada giusta
Fonte: Repubblica
Commenti

Questo articolo è stato letto 465 volte