Insigne e quell’offerta del Torino…

Lorenzo Insigne ha svelato ieri il retroscena della bocciatura dell’Inter però non ha raccontato che, più o meno nello stesso periodo, il Torino era pronto a scommettere su di lui. L’operazione sembrava fatta, perché la scuola calcio in cui giocava, l’Olimpia Sant’Arpino, era in orbita granata, però arrivò Giuseppe Santoro, all’epoca responsabile del vivaio azzurro e oggi team manager dell’Inter, e Insigne fu portato al Napoli. Era l’alba della stagione 2005-2006 e Lorenzo fu notato a un raduno di periferia: l’investimento? 1.500 euro. Più qualche pallone e un po’ di materiale tecnico.

Corrriere dello Sport

Commenti

Questo articolo è stato letto 228 volte