NEWS

Antonella Leardi: “Napoli-Roma senza violenza. Quello che è accaduto non riguarda le tifoserie”

Un appello per la pace affinché Napoli-Roma sia una partita nel segno della correttezza e della civiltà, in modo da commemorare nel miglior modo possibile Ciro Esposito, scomparso lo scorso 25 giugno a seguito degli incidenti di Tor di Quinto prima della finale di Coppa Italia del 3 maggio. Antonella Leardi, la madre del tifoso napoletano, sceglie il sorriso per invitare in un video sul Mattino.it tutti i tifosi a rispettare la memoria del figlio in occasione della gara al SanPaolo. «Il mio messaggio di pace è sempre lo stesso: ragazzi mi raccomando, divertitevi allo stadio, godetevi lo spettacolo della partita. Mi raccomando, vorrei ascoltare solo inni, cori e canti di gioia per la vostra squadra del cuore. Se volete, potete anche farne alcuni per Ciro, perché lui vive in voi, in me, nei vostri cuori, nell’amore e nella gioia, sicuramente non nella violenza ». La signora Leardi ha sempre respinto con fermezza ogni ipotetico proposito di vendetta, inviando sempre e comunque, con invidiabile forza d’animo, messaggi di pace e, al più, di richiesta di giustizia per la morte di suo figlio. Anche in questo appello, con il contegno di sempre,ha aggiunto:«Napoli- Roma ha un significato importante: bisogna scongiurare ogni forma e ogni tipo di violenza. Quello che è accaduto non riguarda affatto le tifoserie e le squadre: è stata semplicemente, e purtroppo, colpa di una persona che si è infiltrata e ha fatto ciò che sappiamo. Ecco perché ribadisco: ragazzi mi raccomando, Ciro vive nei vostri cuori».

Il Mattino

Commenti
Segui il canale PianetAzzurro.it su WhatsApp, clicca qui