Castelvolturno, la mamma di Ciro incontra Benitez

Un abbraccio di pochi secondi: «Cara signora, le sono davvero vicino». Antonella Leardi ieri mattina ha incontrato Rafa Benitez che nei giorni scorsi ha dedicato il successo contro la Roma «alla memoria di Ciro». «Ci siamo commossi e non ci siamo detti tanto, lui mi ha solo spiegato che era un suo dovere e un onore dedicare la vittoria di sabato a mio figlio. Devo dire che è davvero una persona speciale, un grande uomo oltre che un grandissimo allenatore». La foto dell’abbraccio è stata poi pubblicata sulla pagina Twitter ufficiale del Napoli. Un incontro che la mamma del tifoso azzurro morto a Roma in seguito agli scontri prima della finale di Coppa Italia ha tante volte rinviato: «Ma ieri c’era la mia nipotina Antonella che vive a Brescia ed è tifosa degli azzurri come lo era Ciro. Mi sono fatta forza e ho chiamato Alfonso De Nicola, il medico della società, che in pochi minuti mi ha dato la disponibilità del Napoli alla visita». E qui ha potuto stringere le mani a tanti di quelli che sono stati gli idoli di Ciro. «Prima non ero appassionata di calcio, neppure mi interessava conoscere il risultato del Napoli: ora è diverso, li conosco uno a uno…Callejon l’ho voluto abbracciare per il bel gol che ha chiuso la partita. Ma sono entrata sul campo per fare tante fotografie». Ma non solo i giocatori: ad attendere la signora Leardi che a Castelvolturno è andata in compagnia del figlio Pasquale e della nipotina di 11 anni Antonella, c’era il vicepresidente del club azzurro, Edoardo De Laurentiis. «Io nutro per lui un grande affetto, mi è sempre stato vicino e non solo con le parole. Ammiro la sua umiltà e la sua semplicità: è stato al mio fianco per tutta la mattinata, mi ha presentato i giocatori e mostrato il centro dove si allenano. È stata davvero una emozione speciale», racconta. Una settimana davvero vibrante, con l’appello lanciato a Totti e accolto dalla Roma. Il direttore generale Mauro Baldissoni, nel corso di una telefonata, ha ribadito la volontà del club giallorosso di far incontrare il capitano della Roma con la famiglia Esposito. Nelle prossime settimane la signora Leardi illustrerà una serie di eventi organizzati dall’associazione dedicata alla memoria del figlio.

Il Mattino

Commenti