Forgione: “All’ Inter il vero Mazzarri, quello di Napoli, non si è visto…l’ ambiente gli è stato ostile dal principio”

Angelo Forgione, giornalista, scrittore e ricercatore storico, ha rilasciato attraverso il suo profilo Facebook alcune dichiarazioni relative all’ esonero di Walter Mazzarri, ex tecnico partenopeo:  Era arrivato – credo – in cima, valorizzando il Livorno, la Reggina, poi la Sampdoria e infine il Napoli, sfiorando i quarti di finale di Champions League. Pensava di poter esaltare anche la modesta Inter, club più avvezzo ai trionfi ma disastrato finanziariamente. Lui ha cullato il sogno di allenare una delle tre “big” anche quando due di queste erano già meno big del Napoli. Ha tentato invano di aggrapparsi al sogno realizzato anche quando si è rivelato un incubo. Il richiamo delle sirene l’ha condotto alla macchia dell’esonero, perdendo quel record personale che voleva conservare gelosamente e che era il suo biglietto da visita. La verità è che il vero Mazzarri all’Inter non si è mai visto perché, per la prima volta, non ha trovato sintonia con la società e con la piazza, avversa dal principio.

Tilde Schiavone – Pianetazzurro.it

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!