La verità di Thohir: “Mai pensato a nessun altro nome”

ESCLUSIVA SKY. Il presidente nerazzurro spiega così la sua decisione alla nostra Silvia Vallini: “Mancini conosce già bene l’Inter e lo si è scelto per il bene dell’Inter. C’era bisogno di aria nuova, di un’atmosfera diversa e di allentare la pressione”

Erick Thohir spiega in esclusiva a Sky Sport il motivo per cui, dopo lunghe conversazioni telefoniche con dirigenti e con Moratti, ha deciso insieme a tutti di cambiare, puntando su quello che ritiene l’uomo migliore, il miglior allenatore che ci sia in Italia, pur avendo apprezzato molto Mazzarri e ringraziandolo: “È successo davvero tutto in un giorno e una notte e non ho pensato a nessun altro nome mai, se non a quello di Mancini. Mancini conosce già bene l’Inter e lo si è scelto per il bene dell’Inter. C’era bisogno di aria nuova, di una atmosfera diversa e di allentare la pressione. Mancini ha accolto con entusiasmo il progetto ed è consapevole della situazione economica della società, ma nei limiti del possibile si cercherà di rafforzare la squadra secondo le sue indicazioni già a gennaio. Chiedo ai tifosi di supportare allenatore e giocatori e di rispettare il lavoro, ma soprattutto di giocare insieme, noi è loro come un’unica grande squadra. San Siro deve essere la nostra casa. Non si può giocare a San Siro come fossimo in trasferta”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 233 volte