Garcia: “Con la Juve una maratona, ma dipende solo da noi”

Alla vigilia di Roma-Sassuolo, l’allenatore della Roma carica i suoi: “Non dipendiamo da nessuno. Guarderemo la partita degli avversari ma contano solo i nostri tre punti. Se vinciamo tutte le partite possibili avremo la giusta ricompensa”

Alla vigilia di Roma-Sassuolo, a Rudi Garcia, di Fiorentina-Juventus non importa più di tanto: “La gara la vedremo ma quello che importa è che facciamo di tutto domani per prendere i tre punti. Non voglio dipendere da altri ma fare la mia strada”. Il messaggio ai suoi è chiaro: “Se vinciamo tutte le gare che possiamo vincere, alla fine avremo la giusta ricompensa. Dobbiamo concentrarci su di noi. Questo campionato è una maratona, bisogna essere pronti per ogni gara, è così che si ottengono risultati importanti”.
Contare solo su se stessi, anche perché Rudi Garcia sa che, vista la marcia dei bianconeri, non ci si può permettere passi falsi e anche se mercoledì ci si gioca tutto col Manchester City in Champions, la partita più importante è quella più vicina. “Sassuolo ed Empoli sono le squadre che stanno facendo meglio del previsto. Il Sassuolo sta facendo molto bene, come del resto l’anno scorso, non perde da 7 partite, è una squadra che gioca, che riparte da dietro giocando il pallone, che ha un attacco forte. E non dimentico che l’anno scorso, pur non giocando ogni tre giorni, non abbiamo vinto a Roma. E’ una partita difficile”. Ecco perché “le scelte saranno fatte per vincere contro il Sassuolo, senza pensare ad altre cose – ha messo in chiaro il tecnico francese -. Siamo sulla strada giusta e non dobbiamo mollare. Se siamo al 100% avremo la possibilità di vincere, se saremo al 99% non sarà così”. E poco importa come finirà a Firenze.
Maicon e Strootman – Maicon è a disposizione, così come Strootman che domani potrebbe avere la prima chance da titolare. “Kevin è pronto, poi quando uno è fuori da otto mesi non può essere subito al 100%. Ha bisogno di giocare, allenarsi. L’Europa intera lo vuole, la qualità non si discute. Sta piano piano ritrovando anche la fiducia, è una delle possibilità per domani”.
Castan – Dopo l’intervento al cervello, “Castan sta bene, è tranquillo. Ci siamo mandati messaggi questa mattina e il suo messaggio è di uno che è pronto a tornare il più veloce possibile”. E’ andato tutto bene: “Siamo contenti che tutto sia andato per il meglio, adesso bisogna avere un po’ di pazienza e andremo a trovarlo quando sarà possibile. Ma – ha aggiunto – siamo veramente più tranquilli e gli facciamo tanti auguri per il suo ritorno”.

Fonte: SkySport

Commenti