BASKET – Dike Napoli, determinazione e intensità le chiavi per fare bene a Parma

Seconda trasferta consecutiva in terra emiliana per la Saces Mapei Coconuda Napoli impegnata nella 12^ giornata di campionato. Le partenopee partiranno domani alla volta di Parma e sono determinate a riscattare l’ultima amara trasferta in quel di Vigarano.

Dopo l’entusiasmante vittoria contro la Gesam Lucca, coach Ricchini presenta così la gara contro la Lavezzini Parma:

Parma è una buona squadra, nostra diretta concorrente che sta facendo un buon campionato – esordisce il coach Dike Napoli – vengono anche loro da una vittoria (contro Ceprini Orvieto ndr) e tutto dipenderà dalle nostre condizioni fisiche. Andremo lì con questa incognita dato che abbiamo diversi acciacchi. Questo però non ci spaventa: cercheremo di essere il più pronti possibile perché sappiamo che ci aspetta una gara dura. Vedremo di sopperire alle nostre difficoltà fisiche con l’intensità e la determinazione. Loro hanno delle buone giocatrici come Franchini, Clark, Maznichenko e Battisodo: il nostro approccio alla gara dovrà necessariamente essere diverso”.

Determinazione ed intensità, queste le richieste del coach che Federica Tognalini e Meddy Ntumba sono intenzionate a mettere in campo.

A Vigarano non abbiamo avuto un buon approccio alla gara e purtroppo non siamo riuscite a recuperare – ricorda l’ala Saces Federica Tognalini – Contro la Gesam, invece, punto dopo punto abbiamo costruito una rimonta importante, spinte anche dal nostro pubblico. Andremo a Parma vogliose di riscattare la brutta prova di Vigarano. Un primo bilancio dell’esperienza napoletana?Dopo due stagioni travagliate ho avuto un’opportunità importante venendo a giocare qui e sto dando il massimo per migliorarmi. La convocazione in Nazionale sperimentale? Ho fatto tutta la trafila delle giovanili nazionali – conclude la giocatrice Mapei Coconuda – spero che questo possa essere un punto di partenza e non un traguardo”.

Meddy Ntumba, veterana del gruppo e giocatrice di sostanza oltre che di grande esperienza, si sta ritagliando il suo spazio facendosi trovare sempre pronta ed è determinata a continuare il periodo positivo:

Per me questo è un campionato nuovo dato che l’ultima volta che ho giocato in A1 risale all’esperienza fatta a Venezia nel 2004. Ho costruito la mia carriera in A2 facendo anche la differenza. Per me a 33 anni avere l’opportunità di mettermi in gioco è davvero bello. Il livello del campionato è sicuramente diverso rispetto alla A2, ci sono tante buone squadre. Non ho giocato molto ma questo non significa nulla perché lavoro sodo per farmi trovare pronta. Dopo la rimonta contro Lucca tutte eravamo molto contente, il pubblico festante è davvero una bella immagine per la pallacanestro. Abbiamo lavorato tanto in settimana per migliorare anche l’approccio alla gara perché non possiamo regalare nulla alle avversarie. Andiamo a Parma cercando di fare la nostra gara sapendo che sarà difficile ma noi saremo determinate a conquistare i due punti”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 372 volte