COPERTINAIN EVIDENZALE PAGELLE

LE PAGELLE DEGLI AZZURRI – Albiol pilastro, Callejòn evanescente

albiol napoli-romaGara di sofferenza per gli azzurri, che all’Olimpico sono riusciti ad aver la meglio sulla buona Lazio di Pioli affrontando l’impegno con grande senso pratico.
Il Napoli ha tenuto un atteggiamento passivo per tutto il match, lasciando le iniziative in mano ai biancocelesti e proponendosi solo in fase di ripartenza.
Ottima, oggi, la fase difensiva. Spicca la prestazione di Albiol, molto attento ed autore di interventi decisivi. Bene al suo fianco anche Koulibaly. Prezioso il lavoro a difesa della retroguardia dei due mediani. Qualche sofferenza sulle fasce, dove comunque è stato protagonista di un buon esordio Strinic, costretto a vedersela con un Candreva abbastanza ispirato.
Davanti è risultato determinante Higuaìn, con il suo gol nella prima fase di gara che ha permesso ai suoi di controllare la gara nella maniera preferita da Benitez.
Queste le pagelle dell’incontro:
Rafael 6 – Non deve compiere interventi straordinari, ma si dimostra sicuro nelle poche occasioni che lo vedono chiamato in causa.

Maggio 6 – Spinge poco e soffre molto la spinta della Lazio sul suo lato, nel primo tempo. Se la cava con l’esperienza.

Albiol 7 – Un solo errore nei primissimi minuti, poi gara perfetta per lui. Finalmente una prestazione all’altezza della sua fama.

Koulibaly 6.5 – A volte mette un po’ di apprensione con alcune giocate poco convenzionali, ma spesso riesce ad essere decisivo con i suoi interventi.

Strinic 6.5 – Terzino concreto e sempre attento. In questo esordio se l’è cavata bene contro un avversario ostico come Candreva e talvolta ha cercato anche di proporsi in fase offensiva.

Gargano 6.5 – In una gara di sofferenza il suo generoso apporto in mezzo al campo diventa sempre molto utile. Sbaglia poco anche in fase di impostazione.

David Lopez 6.5 – Buono il suo lavoro oscuro a protezione della difesa. Pochi errori e tanta legna.

Callejòn 5 – Gara molto evanescente la sua. Praticamente mai pericoloso davanti, deve costantemente sacrificarsi in un lavoro senza palla che rende la sua prestazione tutt’altro che brillante.

De Guzman 6 – Nomade del campo, cerca di rendersi utile in tutte le posizioni in cui Benitez lo schiera oggi, non regalando mai particolari acuti, ma sbagliando raramente la giocata.

Mertens 6 – Soprattutto nel primo tempo dimostra di avere buona gamba e di essere abbastanza ispirato al momento di servire i compagni. L’atteggiamento passivo della squadra, però, gli rende difficile proporsi efficacemente in fase offensiva.

Higuaìn 6.5 – Gol d’autore e prestazione generosa, che lo vede protagonista di duelli spesso solitari contro tutta la difesa laziale.

Hamsik 5 – Il suo ingresso nella ripresa non apporta alcun vantaggio ai suoi. Sbaglia molti appoggi decisivi nel finale di gara. Unico acuto, l’assist per Callejòn nei minuti di recupero.

Jorginho s.v. – Benitez lo manda in campo negli ultimissimi minuti per trovare un maggior palleggio in mezzo al campo. La posizione di trequartista però non lo favorisce.

Zapata s.v. – Pochissimi minuti per lui in cui riesce però a dimostrare uno stato di forma molto buono. In questa fase di stagione meriterebbe maggiore spazio.

Benitez 6 – Il suo Napoli oggi è concreto, anche se tutt’altro che spettacolare. L’atteggiamento passivo lo ripaga perché la difesa tiene bene. Alla fine il risultato gli dà ragione.

Commenti
Segui il canale PianetAzzurro.it su WhatsApp, clicca qui