Felipe Anderson si confessa: «Potevo giocare con Benitez»

felipe anderson

«L’estate scorsa c’era stata la possibilità di lasciare la Lazio, di andare via in prestito dopo che il primo anno non era andato come ci si aspettava. Mi ha cercato il Toro e poi soprattutto il Napoli. Ma alla fine sono rimasto alla Lazio e sono contento sia andata così». Lo rivela Felipe Anderson nel corso di un’intervista rilasciata all’emittente brasiliana Globoesporte. Il calciatore brasiliano, ora fermo per infortunio (dovrebbe rientrare nel match del 15 febbraio che la Lazio giocherà a Udine) racconta anche l’episodio accaduto al termine della partita tra Lazio e Sampdoria del 5 gennaio: «L’allenatore della Samp Mihajlovic mi ha fermato per dirmi: “continua così e diventi come Cristiano Ronaldo”. Sono rimasto sorpreso, è il più bel complimento ricevuto da quando sono in Italia. Anche perché me l’ha fatto un avversario».

La Gazzetta dello Sport

Commenti