Udinese-Juventus 0-0: la capolista manca un nuovo allungo

UDINE – Un’ottima Udinese inchioda la Juventus sullo 0-0 in una gara giocata alla pari da parte dei friulani contro i campioni d’Italia. Restano quindi 7 i punti di vantaggio in classifica dei bianconeri sulla Roma (1-1 ieri contro l’Empoli). Un piccolo passo falso dei piemontesi, ma va dato onore e merito ai padroni di casa che hanno concesso pochissimo a Tevez&co.

GARA EQUILIBRATA –
Senza Marchisio (squalificato) e Vidal (infortunato), Allegri rispolvera il 3-5-2 con Caceres, Bonucci e Chiellini in difesa, Lichtsteiner ed Evra esterni, Pirlo in regia e Pereyra e Pogba in mezzo al campo. Attacco affidato a Tevez e Llorente. Modulo simile per Stramaccioni che non può disporre dello squalificato Kone. Davanti a Karnezis ci sono Heurtaux, Danilo e Piris. In mezzo al campo Allan, Guilherme e Bruno Fernandes con Widmer e Gabriel Silva esterni. In attacco Thereau e Di Natale. I padroni di casa se la giocano alla pari e fanno un gran pressing che mette in difficoltà i campioni d’Italia soprattutto nella prima mezz’ora. La prima vera occasione è friulana, al 12′: intuizione geniale di Di Natale che lancia Bruno Fernandes, Buffon esce dai pali per affrontarlo, ma il centrocampista controlla male, pasticcia e quando tira è ormai chiuso dai difensori. Sul fronte opposto un raro squillo di Tevez che conclude out.

BUFFON DECISIVO – E’ ancora l’Udinese ad avere la chance migliore, al 23′: contropiede, Thereau è lanciato verso la porta ma Buffon gli respinge il tiro. Poi Bruno Fernandes spara alto sopra la traversa. Sui corner la difesa di casa è sempre molto attenta e anticipa sempre gli avanti juventini. Tranne al 28′ quando Llorente viene dimenticato e può colpire di testa indisturbato, ma non trova la porta. Alla mezz’ora è ancora decisivo Buffon su un destro dalla distanza di Bruno Fernandes.

GRANDE GARA DI ALLAN – Nel secondo tempo cambia poco, anche se la Juve si fa pericolosa. Ma anche l’Udinese osa di più alla ricerca di una storica vittoria. Il solito Bruno Fernandes ci prova dal limite ma trova una deviazione di Chiellini. E Buffon respinge un colpo di testa di Danilo dopo un angolo. Poi occasionissima per gli ospiti: a destra scambio tra Caceres e Lichtsteiner, cross dello svizzero, stop di petto di Llorente in area e sassata di Pereyra che si stampa sull’incrocio dei pali. Pogba è meno preciso del solito e trova grandi difficoltà anche perché è marcato a vista a un Allan strepitoso, spesso in anticipo sul francese.

TEVEZ SPRECA IL MATCHPOINT –
Allegri leva dal campo Llorente per far spazio a Morata mentre Stramaccioni rileva Gabriel Silva con Pasquale. Non cambia nulla nei moduli in campo. Nemmeno quando entra Padoin al posto di Evra. L’Udinese tiene testa alla Juventus e ci prova ancora in avanti ma Di Natale non trova la porta. Si sa però che la Juve ha il colpo del campione sempre in canna. E arriva, puntuale, il matchpoint sui piedi di Tevez che stavolta fallisce clamorosamente al minuto 39: pasticcia l’Udinese, palla a sinistra a Morata che crossa basso, Pogba in area appoggia a Tevez che spreca un rigore in movimento calciando sul fondo. Alla fine è uno 0-0 giusto che può accontentare entrambe le squadre.

Udinese-Juventus 0-0 (0-0).
Udinese (3-5-1-1):
Karnezis 6; Heurtaux 6,5, Danilo 6,5, Piris 7; Widmer 7, Guilherme 5,5, Allan 7,5, Bruno Fernandes 6, Gabriel Silva 6 (20’st Pasquale 6); Thereau 5,5; Di Natale 6,5 (22 Scuffet, 97 Meret, 18 Bubnjic, 32 Faraoni, 21 Hallberg, 23 Jadson, 94 Aguirre). All. Stramaccioni 7.
Juventus (3-5-2): Buffon 6,5; Caceres 6,5, Bonucci 6, Chiellini 6,5; Lichtsteiner 6, Pereyra 6, Pirlo 5,5, Pogba 5,5, Evra 5,5 (29’st Padoin sv); Tevez 5,5, Llorente 5 (22’st Morata 6.5)(30 Storari, 34 Rubinho, 15 Barzagli, 5 Ogbonna, 17 De Ceglie, 7 Pepe, 11 Kingsley). All. Allegri 6.
Arbitro: Gervasoni di Mantova.
Recupero: 0′ e 3′.
Angoli: 9-5 per la Juventus.
Ammoniti: Lichtsteiner, Di Natale, Thereau per gioco falloso.
Spettatori: 11 mila circa.

juventus

serie A
udinese
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti