Inter, Ausilio: “Icardi non esulta, il rinnovo non c’entra”

MILANO – Dato l’addio a Osvaldo in casa Inter l’argomento centrale è il rinnovo di Icardi. “Mauro è un ragazzo istintivo e fa delle cose impensabili per qualsiasi giocatore. Rende facile quel che per altri è difficile anche da pensare. Se non gioisce (per i gol segnati contro il Palermo) non c’entra il rinnovo”, spiega il direttore sportivo dei nerazzurri, Piero Ausilio, premiato come miglior dirigente dell’anno. “Per me ha ragione Mancini: non deve privarsi della felicità di esultare”, prosegue il dirigente, attento a sminuire il gesto della punta argentina, che nella gara di domenica sera  –  in aperta contestazione con i tifosi  –  non ha esultato in occasione della doppietta. Screzio ricomposto a fine partita dopo un incontro tra il calciatore e alcuni tifosi della Curva Nord. Non esiste più, quindi, nessun attrito tra Icardi e gli interisti.

TRATTATIVA IN STAND-BY – Resta, invece, ancora in stand by la trattativa con gli agenti dell’argentino per il nuovo contratto. La volontà della società di Erick Thohir è di proseguire con Maurito, non è ancora chiaro, invece, quanto il calciatore ha voglia di restare in nerazzurro. In ogni caso, molto, su quel che sarà, lo dirà la posizione in classifica che la squadra di Roberto Mancini occuperà a fine stagione. Saranno più alte le possibilità di tenere a Milano il calciatore nel caso in cui Ranocchia e compagni conquisteranno un posto in Europa. Al contrario qualche cessione eccellente dovrà essere fatta. A fare il punto sul futuro di Icardi ci pensa il ds Ausilio: “Non è un problema per noi (il rinnovo), e credo neanche per lui: normale, non esiste un giocatore contento di guadagnare meno di quello che pensa di meritare. Lui è un ragazzo serio. Noi ci siamo già visti due tre volte con il suo agente e intanto dico che ha firmato un contratto di 5 anni. La scadenza non è così vicina per preoccuparsi, e poi ha un agente che non vive a Milano e che non possiamo vedere ogni giorno. Anche se facciamo passi piccoli, uno al mese, non bisogna preoccuparsi. Mauro sta bene all’Inter, ha scelto noi, ha sposato il nostro progetto”.

PARI IN AMICHEVOLE – Mentre in società i dirigenti sportivi si occupano di Icardi, ad Appiano l’Inter ha chiuso 2-2 l’amichevole contro l’Haladas, formazione ungherese dove gioca il figlio del tecnico interista, Andrea Mancini, e l’ex nerazzurro Tommaso Rocchi. In gol Hernanes su calcio di rigore, la rimonta dei magiari con Rado e Leandro Martinez, il pari è di George Puscas.

STAGIONE FINITA PER JONATHAN
– Il brasiliano è stato operato in artroscopia al ginocchio sinistro. L’intervento di meniscectomia mediale selettiva e di pulizia di una piccola lesione cartilaginea della troclea femorale è perfettamente riuscito. Il recupero sportivo è previsto tra i tre e i quattro mesi.

serie A

Inter
Protagonisti:
Piero Ausilio
mauro icardi
jonathan

Fonte: Repubblica

Commenti