Cammaroto: “Dybala, il Palermo lo valuta 40 milioni”

US Citta di Palermo v UC Sampdoria - Serie A“Nella sciagurata notte di Palermo anche il Napoli si è iscritto all’asta per Dybala. De Laurentiis si sta innamorando dell’argentino e ha dato mandato a Bigon di sondare il terreno. Ma al Napoli serve un altro attaccante?”. Lo afferma a Napoli Magazine.com il giornalista Emanuele Cammaroto. “Insieme ai colleghi siciliani abbiamo avuto conferme sul contatto avvenuto sabato sera tra Bigon e il d.s. del Palermo, Baccin. Prima ancora, nel pomeriggio, in un noto albergo, c’è stato un colloquio con Triulzi, l’agente di Dybala già noto a Napoli per le vicende dell’altro suo assistito Cavani. Il Palermo valuta il giocatore 40 milioni. Occhio alla strategia di Triulzi, che pensa di ripetere l’operazione Cavani spingendo Dybala verso Napoli: in realtà vorrebbe “parcheggiarlo” in azzurro per un’altra stagione o due, prima di portarlo all’estero alle stesse cifre del Matador. Vado controcorrente e dico che questo eventuale affare mi lascia perplesso. Se il Napoli decide di trattare Dybala metterà sul tavolo i 30 milioni di Callejon all’Atletico e qualche contropartita. Non si discutono le grandi potenzialità di Dybala, tuttavia i soldi della cessione di Callejon andrebbero destinati per difesa e centrocampo. Il Napoli oltre a Higuain, davanti ha già in rosa Insigne e Gabbiadini. E poi non può passare ancora il messaggio che il “San Paolo” sia solo tappa intermedia come fu per il signor Cavani: Napoli deve essere punto di arrivo per un calciatore e se lo fu per un certo Maradona, gli altri facciano un bel bagno d’umiltà. Intanto chi “gongola” è Zamparini che grazie a Dybala già pregusta un estate a sei zeri…”.

 

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!