Ferrario: “Ora tutti a dire che il Napoli è forte, dopo Torino era la squadra più scarsa”

moreno-ferrarioMORENO FERRARIO, ex difensore del Napoli scudettato, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, su Radio Punto Zero, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi proposti sul web da NapoliMagazine.Com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, condotta da Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo. Ecco quanto ha affermato: “Nel primo tempo la Lazio ha giocato meglio, ma il Napoli ha creato le stesse occasioni dei biancocelesti. Il Napoli è in semifinale di Coppa Italia, è terza in campionato e agli Ottavi di Europa League. Non riesco a capire il tifoso scontento. Serve equilibrio. Non è possibile che se perdi a Torino sei il peggiore del mondo e se pareggi con la Lazio sei di nuovo bravo. Dopo Torino tutti a dire che la Lazio può riprendere il terzo posto. Ricordiamo a tutti che il Napoli è a 4 punti dalla Roma. Gabbiadini è un giocatore giovane e di qualità. Benitez fa bene ad alternare Mertens, Hamsik, De Guzman e Callejon. Il Napoli è competitivo, altrimenti non sarebbe a marzo in ballo in tutte e tre le competizioni. Benitez mi è simpatico, è bravo. Non dirò mai a Benitez dove deve giocare Gabbiadini, non lo vedo addormentato. Benitez sa spostare i suoi giocatori a gara in corso. In due anni ha portato il Napoli ad essere competitivo. Benitez integralista? Lasciamolo lavorare, almeno noi napoletani. Finita la partita con il Torino ci ero rimasto male come Benitez, infatti ho spento la tv e non ho visto i commenti. Sapevo già cosa potevano dire. Forse in alcuni casi non si vuole essere così cattivi, basta vedere il significato dei termini utilizzati sul vocabolario. Se c’è un trofeo in più sul gagliardetto il merito è di Benitez. Io mi diverto vedendo il Napoli, qualche volta la Fiorentina e dei film”.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!