Super Lazio, Fiorentina demolita 4-0. Napoli raggiunto

L’esultanza dei giocatori della Lazio per la straordinaria vittoria sulla Fiorentina (Getty)

Straordinaria prova di forza della squadra di Pioli che batte la Viola grazie ai gol di Biglia, Candreva su rigore e Klose (doppietta). Quarto successo consecutivo per gli uomini di Pioli. Benitez agganciato al terzo posto

LAZIO-FIORENTINA 4-0
5′ Biglia, 65′ rig. Candreva, 75′ e 84′ Klose

Guarda la cronaca della partita

GUARDA LE PAGELLE

Non fosse stato per Neto, il punteggio sarebbe potuto essere più pesante. La Lazio batte la Fiorentina all’Olimpico e aggancia al terzo posto in classifica il Napoli. La squadra di Pioli è riuscita a fare ciò che quella di Benitez avrebbe dovuto fare rispetto alla Roma: cogliere ogni passo falso dell’avversario davanti in classifica. La Lazio ha giocato la gara perfetta legittimando la vittoria con un gol nel primo tempo e tre nella ripresa. Montella perde per la prima volta da allenatore della Fiorentina all’Olimpico, la squadra di Pioli ottiene il quarto successo consecutivo con 10 gol all’attivo e uno solo subito. La Fiorentina interrompe la serie di otto partite da imbattuta e resta appaiata alla Sampdoria al quinto posto in classifica.

Prestazione sontuosa per la squadra di Pioli, solida in difesa e organizzata a centrocampo grazie alle qualità di un Biglia in grandissime condizioni di forma e trasformatosi, nell’occasione, da normale metronomo a cecchino infallibile. Due tiri nel match: un gol e un palo su conclusione sporcata da un ottimo Neto. La Lazio ha dominato il primo quarto d’ora sfiorando più volte il gol dopo il vantaggio segnato dall’ex Anderlecht. La Fiorentina non è riuscita a impostare il gioco, orfana di Pizarro (non al meglio ed entrato solo nella ripresa), né a servire in profondità il suo uomo più pericoloso, Salah.

La Lazio ha difeso dando pressione ai portatori di palla viola, Ilicic e Diamanti, non a caso sostituiti, non hanno potuto far valere le proprie qualità imbrigliati dagli interni biancocelesti. Nella ripresa la velocità di Felipe Anderson ha costretto Tomovic al fallo da rigore (segnato da Candreva) e il cinismo sottoporta di Klose (doppietta e undici gol stagionali) ha chiuso i giochi. La squadra di Pioli è quella che ha vinto più volte (14) dopo la Juventus ed ora ambisce a un posto in Champions. Per la Fiorentina una sconfitta che brucia e un posto in Europa ancora tutto da conquistare.

Fonte: SkySport

Commenti