Caiazza: “Non si riesce a capire qual è il vero Napoli, Benitez ha qualche responsabilità”

caiazzaSALVATORE CAIAZZA, giornalista, responsabile dei servizi sportivi del Roma, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, su Radio Punto Zero, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi proposti sul web da NapoliMagazine.Com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, condotta da Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo. Ecco quanto ha affermato: “Purtroppo si va di male in peggio perché sbagliare è umano, ma perseverare è diabolico. Questo Napoli ha bisogno di uno psicologo perché non si riesce a capire qual è il vero volto della squadra, se è quello di Europa League, che va sotto, reagisce e domina o quello di Verona, scialbo e senza carattere. È un Napoli che, sinceramente, sta mettendo in difficoltà tutti, compreso lo stesso Benitez che abbiamo visto molto nervoso perché, forse, si rende conto che il turn over, che finora aveva funzionato, si è inceppato. Rivedere sempre De Guzman in campo è un accanimento quasi al limite del masochismo. Capisco la rotazione, ma Verona era tappa importante e doveva essere affrontata con le forze migliori in campo. Confermo tutta la mia stima a Benitez ma qualche responsabilità deve pur prendersela. A Verona il Napoli ha toccato il fondo. A Mosca me la gioco con tutti i migliori in campo, anche se contro l’Atalanta ci saranno diverse emergenze e, purtroppo, tutte in difesa”.

 

Commenti

Questo articolo è stato letto 402 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!