Pallotta dopo la squalifica della curva: “Siamo frustrati e delusi, ma non abbiamo il potere di intervenire negli stadi”

pallotta roma

Pallotta sconsolato e infastidito per gli episodi di Roma-Napoli. Striscioni offensivi verso la mamma di Ciro Esposito, atteggiamenti apertamente condannati dal presidente della Roma, che così ha parlato a Roma Radio dopo la notizia della squalifica della Curva Sud per la prossima gara casalinga contro l’Atalanta: “Spero che capirete bene quello che sto per dire. Noi come Roma siamo molto frustrati e delusi dalle azioni che sono state prese. Non abbiamo il potere di intervenire negli stadi. I controlli corretti sono stati fatti fuori dallo stadio, dove abbiamo rimosso gli striscioni da rimuovere. Non è giusto nei confronti di tutti i tifosi che vengono allo stadio, non solo a Roma, ma anche in Italia, dover subire le conseguenze di decisioni stupide e idiote di piccoli gruppi di persone. Stiamo facendo molte cose contro il bullismo, il razzismo e le violenze, anche dietro le quinte. Voglio comunicarvi che darò un milione di euro a Roma Cares per continuare a combattere tutto questo. In Italia però è arrivato il momento di cambiare e di fare qualcosa per questi episodi. Spero che non saremo solo noi a prendere parte a queste iniziative. Non c’è nient’altro da aggiungere”

Commenti

Questo articolo è stato letto 618 volte