Antonio Insigne: “Lorenzo è un grande trascinatore, spera di diventare un giorno il capitano del Napoli”

insigne 2 napoli-young boys“Noi Insigne siamo quattro fratelli e siamo partiti tutti insieme dalla scuola calcio “Olimpia Sant’Arpino” di Sant’Arpino in provincia di Caserta. Spero che stasera in Europa League Lorenzo giochi. È una partita molto importante alla quale  Lorenzo tiene moltissimo e il fatto che fosse presente alla conferenza stampa spero sia il segnale che giochi tra i titolari dall’inizio. Lorenzo ha tantissima voglia di tornare protagonista e dare una mano al Napoli in questo finale di stagione sopratutto stasera in Europa League. Nell’ottica del doppio confronto stasera per il Napoli la prima cosa importante è non perdere o comunque pareggiare almeno con un gol. Lorenzo per carattere è un leader ed è un grande trascinatore e quando perde il Napoli come tutti i tifosi si arrabbia e non vuole mangiare. Lorenzo vuole restare per sempre in maglia azzurra e spera un giorno di diventare capitano del Napoli”. È quanto sottolineato da Antonio Insigne, fratello di Lorenzo, giocatore del Napoli, ai microfoni di Radio Club  91 nel corso del programma 91 Minuto con Roberto Esse.

Questo articolo è stato letto 298 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!