Fontana: “Insigne è troppo importante per il Napoli e Benitez sta facendo bene a centellinare il suo utilizzo”

GAETANO FONTANAGAETANO FONTANA, ex centrocampista del Napoli, allenatore, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, su Radio Punto Zero, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi proposti sul web da NapoliMagazine.Com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, condotta da Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo. Ecco quanto ha affermato: “Il discorso su Verratti vale per tanti giovani, bisogna crederci e dargli fiducia, altrimenti si rischia di fare lo stesso con altri bravi giovani calciatori italiani. C’è la voglia di aspettare e scommettere sui giovani di talento italiani? Quando la risposta sarà si, forse, torneremo a crescere. Comunque, si parla di tanti allenatori che hanno contribuito alla crescita immediata del giocatore, ma non si cita chi ha scommesso su di lui come centrale e mi riferisco a Di Francesco. Fortunatamente il Napoli ha scommesso su Insigne, prima riportandolo a casa e poi dandogli fiducia ed il giocatore credo, anzi, sicuramente sta ripagando tutti. Lorenzo si è infortunato nel miglior momento della stagione ma sembra essere tornato immediatamente sui suoi standard per quanto fatto vedere dal rientro in campo. Benitez sta facendo bene a centellinare il suo utilizzo perché è un giocatore troppo importante per questa squadra. Fortunatamente gli attaccanti sembrano in un crescendo di forma, proprio nel momento decisivo della stagione. La vittoria con la Fiorentina è stata molto importante perché arrivata al termine di una prestazione importante e, pur non credendo nell’efficacia del ritiro, credo che la provocazione del presidente De Laurentiis, perchè di provocazione si è trattato, ha sortito effetti positivi. Contro il Wolfsburg, l’impiego di Britos può dare più equilibrio e centimetri alla difesa, mentre in attacco, dietro Higuain, sicuramente Hamsik, rinfrancato dal gol contro la Fiorentina, poi due tra Callejon, Mertens e Insigne, che se la giocano alla pari, senza dimenticare Gabbiadini che Benitez può giocarsi a partita in corso. A centrocampo, considerato lo stato di forma degli uomini a disposizione, l’allenatore ha almeno tre opzioni, Gargano, Inler e Lopez, per due posti”.

 

Commenti

Questo articolo è stato letto 374 volte

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!