Torino-Palermo 2-1: i granata volano con Benassi, rosanero ancora ko

TORINO – Il Torino resiste, prima in dieci contro undici e poi anche in nove, e conquista il quarto successo su sei partite di campionato contro il Palermo che lo portano al momentaneo secondo posto in classifica alle spalle dell’Inter. Nel primo tempo autorete di Gonzalez. Nella ripresa il raddoppio granata grazie a un supergol di Benassi. Poi Molinaro si fa cacciare e il Palermo accorcia con Gonzalez. Rosso nel finale anche per Obi per un fallaccio su Vazquez, ma i padroni di casa resistono all’assedio finale rosanero e conquistano tre punti di importanza fondamentale.

POSSESSO PALLA GRANATA – 3-5-2 per Ventura che non rinuncia a Baselli a centrocampo, con lui torna titolare Benassi. In attacco Maxi Lopez affianca Quagliarella. Difesa a tre con Bovo, Glik e Moretti. Zappacosta e Molinaro sono gli esterni. Iachini risponde con un 3-4-1-2 con il reparto offensivo composto da Vazquez dietro a Trajkovski e Quaison. Squalificato Rigoni, in mezzo al campo ci sono Chochev e Hiljemark. I primi 10 minuti di gara sono un monologo granata, ma solo a livello di possesso palla. Il Palermo lascia fare e attende. Proprio al 10’ la prima chance: assist in verticale di Baselli per il taglio di Quagliarella che impegna Sorrentino. Lo stesso Quagliarella al quarto d’ora prova a sorprendere il portiere rosanero con un pallonetto al volo, fuori misura.

TRAJKOVSKI PALO, POI AUTOGOL DI GONZALEZ – Il Palermo finalmente esce dalla sua metà campo e, approfittando di una fase di partita sottotono del Toro, ci prova. Al 27’ grossa occasione con un colpo di testa di Daprelà di poco sul fondo. Poco dopo anche Chochev ci prova di testa, ma stavolta il pallone va altissimo. La gara diventa nervosa e Mariani inizia ad ammonire. Al 40’ la chance migliore per i siciliani: Trajkovski si procura un calcio di punizione ai 25 metri circa e lo batte: incrocio dei pali pieno. Il primo tempo sembra andare in archivio sul pari ma al Torino basta tornare in attacco una volta e arriva l’1-0: Baselli serve a sinistra Molinaro, cross basso in area, Gonzalez interviene in spaccata e inganna Sorrentino. Maxi Lopez prova a deviare di testa ma non ce n’è bisogno: è autogol.

GIOIELLO BENASSI – Dopo tre minuti di secondo tempo il Torino raddoppia e lo fa nel modo più spettacolare possibile: lancio di Maxi Lopez a destra e pazzesco tiro al volo col collo destro di Benassi con la palla che si insacca sul palo opposto. Meraviglioso per tecnica e coordinazione. Iachini si gioca la carta Gilardino al posto di Rispoli per un Palermo ultra offensivo. La partita prosegue senza troppe emozioni con un tentativo di Chochev parato da Padelli e Maxi Lopez che viene murato in area rosanero.

INGENUITA’ MOLINARO, ACCORCIA GONZALEZ – Il doppio vantaggio dà sicurezza ai padroni di casa e ansia ai siciliani. Cambia tutto quando Molinaro, già ammonito, ingenuamente trattiene Hiljemark: Mariani lo sanziona ancora e lo caccia. Ventura corre subito ai ripari levando il positivo Maxi Lopez per far entrare Gaston Silva. Il tecnico granata rivoluziona anche il centrocampo: Baselli si fa male e quindi entra Obi. Poi l’allenatore toglie anche Benassi per far entrare Acquah. Il Palermo fa sul serio e accorcia al 26’: si sveglia Vazquez, gran giocata a sinistra, cross in area e colpo di testa vincente di Gonzalez che si fa perdonare così l’autogol.

FOLLIA OBI, MA IL TORO RESISTE – Vazquez si ripete e serve un’altra palla ghiotta in area per un colpo di testa di Quaison: di poco alto. Sul fronte opposto break di Obi con assist a Quagliarella che conclude, ma Sorrentino blocca. Contropiede Acquah con assist in area ma destro alto di Quagliarella, oggi non fortunato. Chochev ha una grossa opportunità al 40’ ma conclude debolmente facilitando l’intervento di Padelli. Il Torino soffre ma resiste anche in dieci contro undici. Al 44’ però Obi perde la testa e dopo un tunnel fatto da Vazquez decide di punire l’italoargentino con un fallaccio da rosso diretto. Così è anche per Mariani e Torino in nove. Cinque di recupero e assalto finale siciliano con una traversa colpita da Struna in pieno recupero. Al 50’ però esplode la gioia dell’Olimpico per tre punti che fanno volare i granata. Terza sconfitta di fila invece per Iachini.

Torino-Palermo 2-1 (1-0)
Torino (3-5-2):
Padelli 6; Bovo 6, Glik 6, Moretti 6; Zappacosta 6, Benassi 7,5 (25′ st Acquah 6), Vives 7, Baselli 6,5 (23′ st Obi 4), Molinaro 5; Maxi Lopez 6,5 (17′ st Gaston Silva 6), Quagliarella 5,5. (13 Castellazzi, 28 Ichazo, 18 Jansson, 23 Prcic, 9 Belotti, 17 Martinez, 22 Amauri). All.: Ventura 6.
Palermo (3-4-1-2): Sorrentino 6; Struna 6, Gonzalez G. 6, El Kaoutari 5,5; Rispoli 5,5 (6′ st Gilardino 5,5), Hiljemark 5,5, Chochev 5, Daprelà 5,5 (29′ st Lazaar sv); Vazquez 6,5; Trajkovski 6 (38′ st La Gumina sv), Quaison 5,5. (53 Alastra, 91 Colombi, 2 Vitiello, 4 Andelkovic, 6 Goldaniga, 9 Cassini, 16 Brugman, 25 Maresca, 28 Jajalo). All.: Iachini 5,5.
Arbitro: Mariani di Aprilia.
Reti: 44′ pt, Gonzalez (aut.); nel st, 3′ Benassi, 26′ Gonzalez.
Angoli: 5 a 1 per il Torino.
Recupero: 1′ e 5′.
Espulsi: nel st, 16′ Molinaro per doppia ammonizione, 44′ Obi per gioco scorretto, 48′ Sicignano per proteste.
Ammoniti: Rispoli, Bovo, Vasquez, Struna e Quaison per gioco scorretto; Padelli ed El Kaoutari per comportamento non regolamentare.

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 378 volte