Stadio San Paolo: rischio partite a porte chiuse?

sanpaoloL’ordine pubblico ha funzionato al San Paolo in occasione di Napoli-Juve e il Comune prosegue nei lavori per tornelli e videosorveglianza prescritti dalla Prefettura per concedere l’autorizzazione a giocare le partite. Il rischio di un divieto resta, ecco perché l’opera dovrà essere conclusa in tempi rapidi. Nell’ultima riunione dell’Osservatorio nazionale delle manifestazioni sportive, cinque giorni fa a Roma, è stato dato l’ok per Napoli-Juventus ma è stato chiarito nella determinazione numero 34/2015 che la Prefettura può applicare, ove necessario, l’articolo 1 della Legge numero 41 del 2007, quella sull’ordine pubblico nelle manifestazioni sportive che entrò in vigore dopo la morte dell’ispettore Raciti. Si chiarisce, infatti, che in caso di mancanza di presupposti per l’ordine pubblico, le partite possano essere disputate a porte chiuse.

Il Mattino

Commenti