Un’altra frattura, Mattiello torna fuori gioco

«Forte trauma distorsivo alla caviglia destra, con la conseguente frattura composta della parte distale della tibia». Il comunicato del Chievo delle 20.31 parla chiaro. Un altro grave infortunio per Federico Mattiello, sette mesi dopo il gravissimo incidente dello scorso 8 marzo nella partita con la Roma. Il secondo oggi pomeriggio a Veronello, nella partitella che il Chievo stava giocando sul campo principale.

È bastato un lieve tocco da dietro di un ragazzo della Primavera per far cadere a terra Mattiello, subito soccorso dallo staff sanitario del Chievo e uscito in fretta dal campo in barella. Mattiello è stato trasferito all’Ospedale Sacro Cuore di Negrar, dove la sera dell’8 marzo il ventenne terzino di proprietà della Juve era stato operato per la riduzione della frattura esposta e scomposta di tibia e perone della gamba destra, la stessa dell’infortunio di oggi ma in un punto diverso, dopo un duro contrasto con Nainggolan nella gara del Bentegodi con la Roma.

«Il presidente Luca Campedelli, il Direttore Sportivo Luca Nember, il mister Rolando Maran e tutto il ChievoVerona, fanno il più grande in bocca al lupo a Federico per una pronta guarigione», l’augurio della società nel comunicato che ha certificato, dopo gli accertamenti di rito, che il calvario di Mattiello dovrà vivere un’altra dura puntata. Mattiello era appena rientrato a tempo pieno, in campo novanta minuti lo scorso 7 ottobre con l’Under 20 nella partita di Caorle nel Quattro Nazioni contro la Polonia e titolare anche domenica a Marassi nella gara persa dal Chievo con il Genoa.

L’Arena

Commenti

Questo articolo è stato letto 482 volte