Garcia: ”Se giochiamo da Roma il derby sarà nostro”

ROMA – Lo stadio senza tifosi, Garcia con dubbi di formazione legati alle condizioni di Florenzi, Maicon e De Rossi, usciti malconci dalla sfida di Champions contro il Leverkusen. La vigilia del derby di Roma anima il tecnico francese nel fornire le indicazioni alla sua squadra. Priorità chiare, con lo scopo di ottenere tre obiettivi in un solo colpo: “Vogliamo vincere prima la partita, poi il derby e riprenderci la vetta della classifica. In questo ordine”.

“TRISTE LO STADIO VUOTO” – Di certo non potrà contare sul sostegno del cuore pulsante della tifoseria: la Curva Sud, infatti, per i noti motivi di protesta nei confronti delle decisioni istituzionali attuate all’Olimpico per l’ordine pubblico, farà sentire il proprio sostegno alla squadra all’esterno dell’Hotel Hilton, nella mattinata, per poi recarsi in massa presso un impianto sportivo di via Tiburtina, assistendo al match lontano dall’area del Foro Italico. “E’ triste – dice Garcia in conferenza stampa – che vedremo uno stadio vuoto, senza quel tipo di ambiente che un derby richiederebbe. Ma di appelli ne ho già fatti, quindi mi concentro sul lavoro di campo”. E sul campo, di lavoro ce ne sarà molto fino agli ultimi minuti prima del fischio iniziale di Tagliavento.

CONVOCATI I TRE A RISCHIO – Gli infortuni muscolari di mercoledì, però, non sembrano precludere la presenza nella stracittadina per De Rossi, Maicon e Florenzi (escluse lesioni muscolari): “De Rossi sarà convocato anche se sarà complicato per lui finire la partita. Florenzi e Maicon hanno fatto una parte di allenamento con la squadra e un’altra in differenziato. Aspetteremo le prime ore della mattina ma sembra che abbiano recuperato e saranno presenti, così come Keita”. Presenti dunque, ma evidentemente non al top della forma: “La squadra sta bene, anche i nostri avversari hanno avuto lo stesso ciclo di 7 partite in 3 settimane. Abbiamo avuto quattro giorni per poter recuperare e poi, quando si vince, lo si fa molto meglio. I miei sono motivati, vogliamo vincere la partita perché saremo in casa e perché sarà l’unico modo per poter andare avanti in classifica”.

“VOGLIO IL 200%” – Venticinque gol fatti da inizio stagione, molti arrivati nella prima mezz’ora di gioco. Sintomo di quanto il tecnico francese voglia tentare di indirizzare da subito i match nel modo giusto: “Magari accadesse in ogni partita. Abbiamo dimostrato che siamo in grado di iniziare forte e fare la differenza nei primi minuti. E’ un atteggiamento che ci facilita molto ma le partite durano 95 minuti e non conta solo la prima frazione”. Chiaro monito ad evitare il calo di concentrazione fatto registrare anche nella prestazione di mercoledì in Champions League. Vincere, dunque, per allungare il passo in classifica: “Nessuna delle due squadre sarà al 100% sul piano fisico. Loro hanno giocatori importanti e il derby resta una partita particolare, speciale: voglio che la Roma sia al 200%, non solo sul piano della motivazione. Se giocheremo da Roma, facendo ciò che sappiamo, avremo grosse opportunità di vittoria”. Con i tifosi che, in quel caso, esulteranno a una ventina di chilometri di distanza dalla squadra.
 

as roma

serie A
Protagonisti:
Rudi Garcia

Fonte: Repubblica

Commenti