Genoa, Gasperini contro il tabù trasferta: ”Prestazioni positive, ora voglio i punti”

GENOA – A Frosinone per sfatare il tabù trasferta e ottenere la prima vittoria esterna in campionato: con questo obiettivo il Genoa di Gasperini prepara la partita al Matusa contro i ciociari di Stellone. Il tecnico ligure, nonostante i soli 2 punti in 6 gare lontano da Marassi, respinge le critiche: ”In trasferta abbiamo fatto male solo un tempo e mezzo, ovvero a Empoli e Torino e sono un pò amareggiato che di questa squadra si sottolineino solo gli aspetti negativi. Siamo sempre scesi in campo per ottenere il massimo, ma sul terreno di gioco ci sono anche gli avversari”.

”DOVREMO ESSERE FURBI” – Il Frosinone fin qui è la migliore tra le neopromosse e in casa è reduce da 3 vittorie consecutive. Gasperini dunque avverte i suoi ragazzi: ”Il nostro livello di attenzione e concentrazione deve essere alto. In casa sono temibili, fanno una buona pressione sull’avversario e portano in avanti molti uomini, non per niente sono riusciti ad avere la meglio su squadre importanti. Sarà importante fare una gara tatticamente perfetta ed essere furbi”.

TOCCA A LAZOVIC – In difesa Gasperini dovrà fare a meno di Munoz (out 45 giorni), ma riavrà De Maio, che ha smaltito la pubalgia. Assente per infortunio anche Dzemaili e quindi in mezzo al campo dovrebbero esserci Tino Costa e Rincon con Diogo e Laxalt sulle fasce. Nel tridente offensivo confermati Perotti e Pavoletti, con uno tra Lazovic e Gakpé a supporto, con il primo favorito come conferma l’allenatore: ”Potrei dargli una chance, sta bene ed è un giocatore importante”. Cconvocati anche due Primavera, il centrocampista Ierardi e l’attaccante Ghiglione.

genoa

serie A
Protagonisti:
gian piero gasperini
Fonte: Repubblica

Commenti