Lazio, Morrison è sempre più un caso: in Inghilterra senza permesso

ROMA – Caso riaperto o vicenda mai realmente chiusa? Se il protagonista del dilemma è Ravel Morrison, entrambe le prospettive appaiono valide. In un ambiente, come quello biancoceleste, che cerca a fatica di divincolarsi dal filo spinato della crisi d’identità e di risultati (un solo punto nelle ultime quattro gare di campionato), si accende di nuovo la spia d’avvertimento made in England. Il numero 7 biancoceleste è volato in Inghilterra, lasciando e il Formello e il ritiro della Lazio, in vista della gara di Europa League contro il Dnipro. Dietro al suo ritorno in patria, una giustificazione per motivi familiari. Ma, a quanto pare, senza permesso da parte della società.

IL FEELING MAI SBOCCIATO CON PIOLI E IL SOGNO DEI TIFOSI INGLESI – L’ombra del malumore per l’ennesima esclusione dalla formazione titolare incombe perciò minacciosa: la certezza di non scendere in campo dal primo minuto contro gli ucraini reclama spazio tra le ipotesi che hanno condotto alla decisione del centrocampista inglese. Vero e proprio bis di quanto già avvenne a metà settembre, sempre con il Dnipro come avversario: invece di partire con il resto del gruppo per l’Ucraina, anche allora Morrison prese la via d’Oltremanica. Corsi e ricorsi di una storia recente, che scandiscono il rapporto travagliato tra il talento di Manchester e la Lazio. O meglio, tra le aspettative del ragazzo e l’impiego che finora ne ha fatto Stefano Pioli: in circa tre mesi e mezzo di partite ufficiali, il tecnico emiliano ha concesso al funambolo classe ’93 appena 6 presenze, per un totale di 135 minuti. Solo lo spagnolo Patric (44′) e il trio composto da Braafheid, Oikonomidis e il terzo portiere Guerrieri (mai utilizzati), hanno raccolto meno fortuna. Nell’ultimo incontro di Europa League, in casa del Rosenborg, Pioli aveva offerto all’ex Under 21 inglese l’esordio stagionale da titolare. Un’apertura di credito, che però rischia di rimanere isolata. Nel Regno Unito, l’ultimo aggiornamento della querelle Morrison ha subito scatenato le fantasie dei suoi ex tifosi del West Ham: “We love you, come back home!” è il motto che ha preso piede sulle bacheche dei supporter londinesi.
 

ss lazio

serie A
Protagonisti:
ravel morrison

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 217 volte