Garcia alla riscossa: “Siamo dei guerrieri, dobbiamo reagire”

La delusione è tanta, ma ormai è inutile continuare a pensare al 6-1 incassato a Barcellona: serve una reazione immediata, partendo dall’orgoglio giallorosso. E’ questo che chiede Rudi Garcia alla sua Roma, che ritorna in campo domenica alle 15 contro l’Atalanta nella 14.a giornata di campionato. “Ho parlato con la squadra, sappiamo tutti che l’insoddisfazione è alta. I ragazzi erano era sotto terra dopo la partita, ma siamo dei combattenti, dei guerrieri, e non c’è tempo per piangersi addosso”. “Vogliamo i tre punti. Non possiamo far altro che mettere tutte le nostre forze nella gara e dimostrare che il gruppo è in grado di reagire. Siamo arrabbiati”, spiega l’allenatore giallorosso.

Il messaggio ai tifosi – Dalle parole rivolte alla squadra a quelle indirizzate ai tifosi: “Non serve a niente tornare sulla partita col Barcellona, io guardo sempre davanti, al futuro. E contro l’Atalanta spero di rivedere la Curva Sud, con loro saremo più forti” aggiunge Garcia, che ribadisce gli obiettivi stagionali: “In Europa battere il Bate Borisov e superare il girone, in campionato qualificarci per la terza volta consecutiva in Champions League. Poi è ovvio che vogliamo lottare per restare in alto fino al termine della stagione, vedremo quello che succede. Al momento tutti gli obiettivi sono ancora possibili”.

Fonte: SkySport

Commenti