Simoni: “Napoli e Inter sono due squadre forti ma preferisco il gioco degli azzurri, credo che il Napoli parta favorito, Higuain è l’ attaccante più forte al mondo”

simoniGigi Simoni, ex di Napoli e Inter ha rilasciato un’ intervista a FcInterNews. Eccone il contenuto:

Come presenterebbe questo match così importante?
“Arrivano due squadre forti che stanno facendo molto bene. Probabilmente il Napoli, giocando in casa, parte come favorita, ma è difficile sbilanciarsi in questo senso. L’Inter non vince da tanto tempo al ‘San Paolo’, proprio da quando c’ero io in panchina, e oggi c’è differenza di gioco tra le due squadre. Se devo essere sincero mi piace maggiormente quello degli azzurri, più spettacolare e divertente”.

Per quanto la riguarda, il cuore sarà diviso a metà.
“Sì, assolutamente. Porto queste due squadre nel mio cuore, quindi vorrei che vincessero entrambe. Ma questo, ovviamente, non è possibile. Come detto, credo che il Napoli parta come favorita, ma ciò non vuol dire assolutamente che l’Inter non abbia i mezzi per vincere questa gara“.

Al posto di Mancini, firmerebbe per un pareggio?
“Sarebbe sicuramente un risultato positivo. L’Inter troverà un ambiente difficile, ma la squadra ha le caratteristiche per fare bene. Non è bellissima da vedere, ma è efficace, concreta e cinica. Difende molto bene e un gol può farlo in qualsiasi momento”.

Si parla di una convivenza difficile tra i due, in ballottaggio per una maglia da titolare per domani sera: Jovetic o Icardi contro il Napoli?
Icardi non può essere messo in discussione, non farei mai a meno di lui. Lo farei sempre giocare. Certo, ha sbagliato a lamentarsi dopo la gara contro il Bologna, ma l’argentino è una certezza. Segna sempre ed è indispensabile per questa squadra. A suo svantaggio, inoltre, c’è un centrocampo che non è l’ideale nel servire le punte, ma lo farei giocare anche qualora venisse impostata una partita in contropiede. L’Inter ha diversi giocatori in attacco, ma la prima scelta per me è Icardi, senza dubbio”.

Dall’altra parte c’è invece Higuain: non come valore assoluto, bensì come importanza all’interno del gruppo, può essere paragonato al Ronaldo della sua Inter?
“Sono d’accordo. Ronaldo era più forte, ma l’importanza del brasiliano nella mia Inter è paragonabile a quella dell’argentino nel Napoli. Segnano gol simili e Higuain può essere definito come un ‘centravanti all’antica’. Ha tutto, è completo. Credo che oggi sia l’attaccante più forte del mondo”.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!