Bologna-Empoli 2-3: i toscani vincono ancora, e Maccarone si fa una birra

BOLOGNA – Empoli show al Dall’Ara di Bologna. La squadra di Giampaolo batte 3-2 i rossoblù, centrando il quarto successo consecutivo: non era mai accaduto in Serie A nella storia del club toscano. Una vittoria firmata da Pucciarelli e dalla doppietta di Maccarone (la seconda di fila dopo quella al Carpi), che proietta gli azzurri al sesto posto solitario in classifica: l’Europa, incredibilmente, non è un sogno proibito. Per i felsinei non sono bastati i momentanei pareggi di Brienza e Destro.

LA CRONACA, SI RIVEDE CRISETIG – Donadoni senza Diawara, al suo posto viene ripescato Crisetig in mezzo al campo, Mounier e Brienza a sostegno di Destro. Giampaolo non cambia l’11 che ha battuto domenica scorsa il Carpi confermando così Costa in difesa con Tonelli e Pucciarelli in attacco con Maccarone. Inizia bene l’Empoli con Maccarone che, ben servito da Saponara, scalda le mani a Mirante, bravo a respingere un tiro sullo specchio.

PRIMO TEMPO SPETTACOLARE – Le due squadre sono in forma e si vede. Al 23′ Laurini lancia Saponara sulla destra, cross in area, ottima finta di Maccarone che libera Pucciarelli, destro preciso e palla in rete grazie anche a una deviazione di Rossettini. Crisetig e Donsah fanno fatica a contenere Buchel e Zielinski, le azioni dell’Empoli partono tutte dai loro piedi. Ma al 33′ Costa attera al limite dell’area Destro e sulla punizione seguente Brienza fulmina Skorupski sul proprio palo con un gran tiro all’incrocio. Ma il pari dura poco: al 42′ triangolo spettacolare tra Maccarone e Zielinski, che offre di pallonetto un assist al bacio per il proprio capitano che batte Mirante per il 2-1. Una gioia incontenibile, festeggiata bevendo un sorso di birra con gli amici del pub (emiliani e tifosi rossiblù) che erano a bordocampo. Poco prima dell’intervallo poi, lancio di Masina, Destro supera Tonelli con una spallata regolare, Skorupski e Costa non si capiscono e così l’ex attaccante della Roma trova il nuovo pareggio.

BIG MAC DECISIVO – La ripresa inizia sugli stessi ritmi e dopo appena 3′ l’Empoli ritrova il terzo vantaggio, quello decisivo. Merito di Pucciarelli che tiene in campo una palla lanciata da Paredes, resistendo alla difesa di Masina, e servendo un grande assist a Maccarone che finalizzata di testa. E’ Empoli show al Dall’Ara. Donadoni prova le contromosse inserendo Falco e Pulgar.

LA TRAVERSA DICE NO A DESTRA – Le azioni più pericolose dei padroni di casa arrivano da una serie infinita di calci d’angolo. Clamorosa quella capitata a Destro a 10′ minuti dalla fine: dopo la torre del sempre pericoloso Rossettini, il centravanti rossoblù gira di testa colpendo la traversa dopo una grande parata di Skorupski. Inutili gli attacchi finali, vince meritatamente un grandissimo Empoli.

IL PRIMO POKER – Mai, nella propria storia, l’Empoli aveva collezionato 4 successi consecutivi in Serie A. In pochi si aspettavano che Giampaolo potesse fare meglio di Sarri, ma ora il rendimento sta superando ogni più rosea previsione. E gli azzurri possono godersi il Natale in zona Europa.

BOLOGNA-EMPOLI 2-3 (2-2)
BOLOGNA (4-3-3): Mirante 6; Rossettini 5,5, Oikonomou 5, Gastaldello 5, Masina 5,5; Donsah 5.5 (27′ st Pulgar 6), Crisetig 5 (11′ st Falco 6), Taider 5.5; Mounier 5,5 (40′ st Mancosu sv), Destro 6,5, Brienza 6.5. In panchina: Da Costa, Stojanovic, Maietta, Ferrari, Morleo, Mbaye, Crimi, Brighi, Acquafresca. Allenatore: Donadoni.
EMPOLI (4-3-1-2): Skoruspki 6; Laurini 6,5 (34′ st Zambelli sv), Tonelli 6, Costa 6, Mario Rui 6; Zielinski 7,5 (40′ st Croce sv), Paredes 6.5, Buchel 7; Saponara 7; Pucciarelli 7,5, Maccarone 8 (24′ st Livaja 6). In panchina: Pugliesi, Pelagotti, Barba, Camporese, Bittante, Ronaldo, Diousse, Piu. Allenatore: Giampaolo.
ARBITRO: Mariani di Aprilia.
RETI: Pucciarelli al 23′, Brienza al 35′ , Maccarone al 42′, Destro al 45′ e Maccarone al 47′
AMMONITI: Costa, Laurini, Skoruspki, Mario Rui, Pulgar e Taider.
ANGOLI: 8-6 per il Bologna
RECUPERO: 0′ e 4′ empoli calcio

bologna fc
serie A
Protagonisti:
Fonte: Repubblica

Commenti