Marciano: “Zitti tutti, il Napoli è Campione d’ I…nverno”

marcianoLa giornalista Nunzia Marciano scrive su napolimagazine.com il seguente articolo per celebrare il Napoli Campione di’inverno: Quota quattro manite, per questo Napoli che fa regali a mani…te aperte: regala la vittoria pre e post natalizia, regala un compleanno straordinario a Mister Sarri, regala una domenica di goduria ai tifosi azzurri. Che già che ci siamo, verrebbe da chiedergli pure un biglietto della Lotteria, a sto Napoli, che non si sa mai, regala pure quello vincente. L’Inter che perde in casa col Sassuolo, il Napoli per passeggia sul Frosinone. E si incorona al primo posto, campione d’Inverno. Danze aperte da un gol, il primo di questa stagione, di un ottimo Albiol. Segue il Pipita che raggiunge quota 17. Va in rete capitan Hamsik. Doppietta del Pipita che lascia il posto a Gabbiadini, alias l’autore del gol, da fermo, che vale una manita. E per Gonzalo, standing ovation al Matusa, e standing ovation pure a casa mia. Perché non ci sono parole per un C A M P I O N E A S S O L U T O, come il Pipita. Se apriamo lo Zanichelli alla parola fuoriclasse ci sta la foto sua. E se non c’è, va messa. Subito. Perché Gonzalo Higuain regala emozioni, regala gioie, regala gol, vittorie, punti e vette. È un campione vero. Non c’è storia. Bravi tutti, cambi compresi. Bravi persino a concedere al Frosinone un bel gol della bandiera, perché Peppino è un signore, e lascia fare. Questo è stato. Poco male. 1-5, segnava il tabellone. E questo è ciò che conta. Tutto il resto è chiacchiericcio. Certo, ammettiamo: a segnare ha segnato, ma quando Higuian s’è posizionato sul dischetto, poco poco l’ansia ci è venuta a tutti quanti. Ammettiamolo. Ora che ha segnato lo possiamo dire. Eravamo lì sul divano, a metà strada tra il riccio con la ricotta e la parmigiana di melanzane. E per 10 secondi buoni il respiro si è fermato. Poi il fischio, la rincorsa, il tiro e… GOOOOOL. Una liberazione. Un’emozione. Forte, fortissima. Che ti fa capire che a Napoli il Napoli, non è solo calcio, è qualcosa di più. È la vetta, è l’aver tifato Sassuolo, è la giornata col sorriso sulle labbra, è i botti rimasti a capodanno sparati al fischio finale. È la scaramanzia di chi spera a voce bassa. È la gioia, incontenibile, di chi ama e sa tifare solo così, dentro e fuori dal campo. Un tifo che il mondo ci invidia o ci critica, ma in fondo sono due facce della stessa medaglia. È il carro dei vincitori sempre più affollato. È tutto questo. E tanto altro. Ma adesso basta parlare. Adesso zitti tutti: siamo campioni d’i…nverno

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!