Zinno, sindaco di San Giorgio a Cremano, a Radio Crc: “Sarri strumentalizzato, non è omofobo. Ma il calcio lo è”

A Radio Crc Targato Italia, nel corso di Barba&Capelli, è intervenuto Giorgio Zinno, Sindaco di San Giorgio a Cremano e primo amministratore a fare outing, sulla vicenda che ha visto coinvolto l’allenatore del Napoli Maurizio Sarri: “Io stigmatizzo la parola di Sarri, ma penso che l’utilizzo che ne ha fatto Mancini sia sbagliato. Il calcio ha dei comportamenti errati ma di qui a dire che Sarri è omofobo ne passa molto. E’ un gioco dove vengono utilizzate parole sbagliate in campo, ma ciò non basta per far considerare razzista un allenatore come quello del Napoli. Tutte le persone che parlano di questa vicenda condannando il mister azzurro allora dovrebbero partecipare alla manifestazione in programma a Napoli sabato sui diritti e le unioni civili. Altrimenti vuol dire che si sta solo strumentalizzando la vicenda, e questo caso mortificherebbe chi invece lotta per questi diritti. La domanda è: quante persone che si sono schierate al fianco di Mancini, in realtà non hanno mai pronunciato quella parola o dato un significato particolare contro qualcuno? Secondo me troppo pochi ed allora perché non si interrogano internamente per trovarne una svolta. Io spero che il 23 siano tante le persone in piazza, in modo che quella sfortunata sera sia un punto di svolta, e che finalmente riusciamo ad avere quei diritti che fin qui ci sono stati negati”.
Commenti