Da Ronaldinho a Damiao: tutti gli svincolati di lusso

Non è certo una lista da brividi, perché essere svincolati adesso ha motivazioni diverse ma difficilmente legate a mancati accordi. Gran parte dei giocatori, da Leandro Damiao che però è vicinissimo al Betis Siviglia, fino a Robinho, sono brasiliani. Perché in terra verdeoro i contratti, così come in Russia spesso accade, terminano a dicembre. L’ex rossonero a gennaio si è liberato dal Guangzhou Evergrande, adesso ci sono sirene dal Gremio ed i no al Sion e dello Swansea City. Nigel de Jong è pronto per firmare con i Los Angeles Galaxy, clamorosamente svincolato dall’estate c’è l’ex Shakthar Donetsk, Ilsinho. Cerca sempre squadra Jermaine Jones, dopo l’avventura ai Revolution in MLS, dopo le avventure con Guangzhou, per quattro anni, e per uno e mezzo in Qatar con l’Al Sadd, è libero anche l’esterno mancino d’attacco Muriqui. Dal 2008 in Turchia, è senza squadra anche il ghanese Jerry Akaminko, tra le stelle cerca squadraRonaldinhodopo l’avventura messicana ed occhio anche al croato Niko Kranjcar. Altri nomi deluxe: dal Basilea si è liberato, a dicembre, il centrale bulgaro Ivan Ivanov, senza squadra dall’estate anche Emmanuel Ebouè. Libero pure il nazionale rumeno, Gabriel Tamas, da ieri, dopo l’esperienza al Cardiff City, da pochi giorni svincolato anche il nazionale paraguaianoAntolin Alcaraz. Fantasia e creatività dall’Australia: Tommy Oar è un’occasione a zero, tra le garanzie c’è senza dubbio Cristian Ledesma, così come il serbo, esterno destro, Nemanja Tomic. Dall’estate è smepre fermo Georgios Samaras, greco e bandiera del Celtic a lungo, così come il brasiliano Dagoberto ed il ghanese, promessa del calciao africano che fu, Dominic Adiyiah. Non una lista da brividi, ma le occasioni non mancano.

TMW

Commenti