Imparato: “Ieri Irrati ha fatto bene a fermare la gara, tutti prendono ad esempio il Napoli”

gaetano-imparato-7GAETANO IMPARATO, giornalista de La Gazzetta dello Sport è intervenuto a FUORI GARA su Radio Punto Zero: “Da Roma non si aspettavano una sconfitta del genere. Ci sono critiche a Lotito ed elogi agli azzurri. Tutti prendono il Napoli come esempio per le scelte fatte da De Laurentiis. Se potessero, i tifosi della Lazio ruberebbero anche Ferrero alla Sampdoria. Vi svelo un retroscena: in passato, con Fiore, il patron azzurro poteva entrare a far parte della Juve Stabia. Poi non se ne fece nulla. Koulibaly? Ho una mia idea, forse in controtendenza rispetto ad altri. Mi interessa poco di queste cose. Irrati ha fatto bene a fermare il gioco, purtroppo non c’è uniformità in tantissime cose. Perché, ad esempio, Mancini o De Rossi non sono stati puniti per i recenti gesti? Ci sono cose più importanti come i divieti ai tifosi azzurri per la gara con la Juventus. Personalmente, prima della partita non avrei scommesso un euro sulla vittoria del Napoli. Quando Sarri parla in conferenza mi incanta, un’eventuale vittoria sarebbe unica a Napoli. Juve e Napoli arriveranno alla pari allo scontro diretto. Il Napoli, però, sarà più incazzato in uno stadio in cui non sentirà il calore dei suoi. Candreva? Conoscendo il ragazzo, credo che andrà via in estate, e forse il suo futuro sarà in un top club europeo. Dalla Lazio prenderei de Vrij, un gran bel difensore. Roma? Spalletti ha risolto alcuni problemi. I limiti principali erano quelli atletici perché i preparatori non erano stati scelti tra Garcia. Maggio è sempre stato un ottimo giocatore, è quasi una garanzia, anche se non sono mancate brutte partite. Anche Lopez è una bella sorpresa: quest’anno non ha sbagliato un colpo ed il merito è anche di Sarri, che non ha abbandonato mentalmente nessun allenatore”.

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!