Pedullà: “Napoli e Juve, in arrivo la prova delle neopromosse”

PEDULLA

L’una a quota 53, l’altra a 51. E’ Napoli contro Juve, è l’infinita sfida scudetto. Gli azzurri di gran lunga con il miglior attacco (52 centri) e il capocannoniere (Higuain, 23 marcature), i bianconeri con la difesa meno battuta (15 reti). Entrambe reduci da un periodo florido di successi (rispettivamente 7 e 13 vittorie consecutive), entrambe attese dalla prova delle neopromosse. Uno scoglio da non sottovalutare non solo sulla carta, anche se a livello pratico il pronostico non c’è bisogno nemmeno di sfornarlo. Ma occhio: all’andata il Carpi fermò gli uomini di Sarri sullo 0-0, il Frosinone (grazie alla testata di Blanchard al 92′) costrinse Dybala e compagni a pareggiare una partita dominata dall’inizio alla fine. Alle loro spalle? La Fiorentina arranca, l’Inter è ormai lontanissima, la Roma ancor di più. Insomma, in quello che pare confermarsi come un duello infernale destinato a durare fino a metà maggio si aggiunge un’altra tappa. Le insidie sono dietro l’angolo, ma quel profumo di tricolore è più forte di qualunque altro ostacolo. Con una data cerchiata in rosso sul calendario: quel 13 febbraio 2016, quando si ritroveranno a Torino l’una contro l’altra. E allora sì che potrebbe essere uno snodo cruciale verso la gloria.

Alfredo Pedullà

Commenti